Il Pagellone di SPURS 2-0 Arsenal

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   7  soprattutto ad inizio partita, ci affidiamo spesso al nostro estremo difensore in fase di palleggio e Hugo è bravo a non farsi intimidire dal pressing degli uomini di Wenger. Salva anche la vita ad un vip con una  bella parata su un tiro a giro di Ramsey.

TRIPPIER   7  in campo a sorpresa al posto del più gettonato Walker, non sfigura difendendo efficacemente sulla corsia di destra.

DIER   7  quantità e qualità sia in fase di possesso sia in rottura.

ALDERWEIRELD   7  granitico come sempre in difesa e sicuro in fase di impostazione.

VERTONGHEN   8  (Man of the Match) si guadagna il titolo di migliore in campo in questo ultimo derby a White Hart Lane con una prestazione solida e rassicurante per i compagni di squadra. Giroud, Sanchez e Ozil non riescono a superarlo mai.

DAVIES   6.5  fa il suo sulla corsia di sinistra, arrivando spesso anche al cross.

WANYAMA   7.5  con Dembele in panchina ha tutto il peso del centrocampo sulle sue spalle, ma non si scompone ed annienta gli avversari.

ERIKSEN   7  commette un brutto errore da due passi nel primo tempo, ma si fa perdonare con la giocata che manda in rete Alli.

ALLI   7.5  sbaglia un gol incredibile nel primo tempo, ma non si demoralizza e ci porta in vantaggio con una bella zampata in mezzo a cinque maglie rosse.

SON   7  nel primo tempo mette costantemente in difficoltà Chamberlain (che non è proprio un terzino). Nella ripresa i suoi compagni salgono in cattedra ed il coreano viene un po’ eclissato.

KANE   7.5  lotta su ogni pallone come un gladiatore, partecipa all’azione del primo gol, si procura e trasforma il rigore (sacrosanto checché ne dica Marianella) del definitivo due a zero.

DEMBELE  SV

SISSOKO  SV

WALKER  SV

 
GLI AVVERSARI   5  nel primo tempo ci tengono testa (anche se sbagliamo due chances clamorose), ma dopo i due gol nel giro di 2 minuti non riescono a rientrare in partita. Era fondamentale vincere l’ultimo derby a WHL per farlo riposare in pace. Finalmente finiranno dietro di noi, anche se abbiamo ben altri traguardi a cui pensare ;) 

Il Pagellone di SPURS – Bournemouth 4-0

Courtesy of: www.tottenhamhotspur.com

Courtesy of: www.tottenhamhotspur.com

 

LLORIS   sv   I suoi guanti si sporcano per la prima (e unica) volta al 74′ al primo tiro in porta del Bournemouth. Spettatore pagato, grazie ad un’eccezionale prova dei suoi compagni. 

WALKER   6.5   Solito stantuffo sulla corsia di destra, gioca praticamente tutta la partita in attacco vista la pochezza offensiva degli avversari. 

ALDERWEIRELD   6.5   ennesimo clean sheet casalingo, ennesima prestazione impeccabile – ho onestamente copiato il commento di sabato scorso. Il tutto condito da sciabolate millimetriche, per dirla alla Piccinini.

VERTONGHEN   7   Mezzo voto in più rispetto ad Alderweireld solo per premiare la stagione straordinaria che sta avendo. Dirige perfettamente la linea difensiva, ed è sempre due-tre secondi in anticipo rispetto agli avversari. Blocca tutto ciò che passa dalle sue parti. 

DAVIES   6.5   Vale quanto detto per Walker. In aggiunta si fa apprezzare per una conclusione pericolosa e per il bel movimento che porta Janssen a segnare il quarto goal. 

DIER   6.5   Tuttofare. Torna a centrocampo visto un Wanyama non ancora al 100% e svolge benissimo il compito. A volte lo si trova a coprire la fascia destra difensiva per permettere a Walker di stare alto, altre volte si inserisce tra i due centrali belgi per iniziare la manovra. 

DEMBELE   7.5   (Man of the Match ex-aqueo)   Finalmente segna dopo tempo immemorabile, forse nelle circostanze più inaspettate, da vero rapace dell’area piccola. Il suo gol indirizza la partita nel verso giusto. Per il resto solito dominio incontrastato del centrocampo.

SON   7.5   (Man of the Match ex-aqueo)   Impossibile tenerlo fuori, anche nonostante il rientro di Kane. Moto perpetuo. Gioca prevalentemente a sinistra, ma finisce per segnare dal lato destro dopo uno scambio nello stretto con Kane. Fa una gran giocata in occasione del gol, che manda in visibilio persino Henry. Grande stop a seguire, scatto bruciante, lucidità nello spostare il pallone di qualche centimetro per eludere l’intervento di Cook, e per finire bravura nel tenere il pallone basso e sotto le gambe di Boruc. 12 gol in campionato, non male per uno che non parte titolare. Una delle più belle sorprese della stagione. 

ERIKSEN   6.5   Sempre nel vivo del gioco, quest’anno sembra non soffrire del consueto calo primaverile. Il gol di Dembélé parte da un suo corner, per il resto si fa apprezzare per grandi cross e passaggi deliziosi. 

ALLI   6.5   Stranamente non va a referto in un altro 4-0 casalingo. Gli manca il gol, ma per il resto solita partita di grande corsa e sacrificio. Il rosso contro il Gent sembra avergli dato la scossa. Sempre lucido. 

KANE   7   Rientro da titolare per il nostro attaccante principe. Zittisce i soliti “esperti” dimostrando di non essere quel one season wonder come molti lo avevano descritto. Terza stagione consecutiva da 20+ goals in Premier, e la sensazione che ne possa aggiungere almeno un paio. Delizioso il colpo di tacco che innesca Son per il 2-0. E’ pronto per guidarci sabato prossimo nella monumentale semifinale di FA Cup contro il Chelsea.

WANYAMA   sv

SISSOKO   sv

JANSSEN   6.5   Entra per gli ultimi minuti, che però sono sufficienti per timbrare il 4-0. Primo tiro malino, ma finalmente la fortuna gira dalla sua e il pallone gli ritorna tra i piedi permettendogli di segnare. Bellissima la reazione di Pochettino, di White Hart Lane, e dei compagni, che corrono tutti ad abbracciarlo.

 

GLI AVVERSARI   4   WBA, Stoke, Watford, ed ora Bournemouth. Ennesimo sparring partner sceso a White Hart Lane a prenderne 4 senza quasi tirare in porta. Per larghi sprazzi in casa siamo praticamente ingiocabili. Sconfitta che comunque non mette a repentaglio la (meritata) permanenza in Premier. 

 

Il Pagellone di SPURS 4-0 Watford

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6.5  al rientro dopo l’indisposizione che l’ha tenuto fuori nel match di mercoledì in Galles, deve compiere qualche intervento nei primi minuti dell’incontro. Dopo la metà del primo tempo, grazie allo strapotere mostrato dai suoi compagni, la sua presenza in campo è una mera formalità.

TRIPPIER   7.5  è un terzino con piedi da traquartista e lo dimostra servendo sempre palloni interessantissimi ai suoi compagni. Dimostra inoltre di essere un’ottima alternativa sulla corsia di destra, per consentire a Walker di rifiatare di tanto in tanto.

ALDERWEIRELD   7   ennesimo clean sheet casalingo, ennesima prestazione impeccabile.

VERTONGHEN   7  dietro è un muro, e si fa vedere anche nella metà campo avversaria con un contropiede ispirato da un passaggio illuminante di Eriksen.

DAVIES   6.5  dietro non deve compiere particolari interventi e partecipa dignitosamente al possesso, senza mai cercare giocate interessanti.

DIER   7.5  nello scorso pagellone me lo sono dimenticato e non deve averla presa benissimo. Oggi mi obbliga a scrivere il suo nome scaricando in rete il pallone del raddoppio con un potente tiro dal limite.

DEMBELE   7  ennesima dimostrazione di superiorità in mezzo al campo.

SON   8  (Man of the Match) tra fine primo tempo ed inizio ripresa ammazza la gara con due splendidi gol. Soltanto la traversa e un errore da pochi passi gli negano la gioia di portarsi a casa il pallone. 

ERIKSEN   7  delizia il pubblico di White Hart Lane con qualche numero di magia e delle giocate illuminanti.

ALLI   7.5  sblocca la gara con uno spettacolare tiro a giro, praticamente da fermo, che non lascia scampo a Gomes. Che piede e che personalità!

JANSSEN   5  dopo la bella partita di mercoledì Poch gli offre un’altra chance da titolare, ma l’olandese delude per l’ennesima volta non riuscendo a far male alla rivedibile difesa della banda Mazzarri. Come detto da Scandellari: “Questo non segna neanche se gliela buttano addosso!”

KANE   7  al rientro dall’infortunio, dimostra di essere pronto per tornare a guidare il nostro attacco, cogliendo anche una traversa su punizione nel finale.

SISSOKO  SV

ONOMAH  SV

 

GLI AVVERSARI   4  giocare contro di noi in questo momento ed a White Hart Lane è obbiettivamente difficile, ma gli uomini di Mazzarri appaiono comunque troppo arrendevoli.

 

Il Pagellone di SPURS 4-0 Stoke City

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6.5   l’unico dei Potters ad impensierire il nostro portiere è Crouch (partendo da posizione di fuorigioco non ravvisata dalla terna arbitrale) con un tap-in da pochi passi che il nostro capitano è lesto a respingere col piede. Dopo quest’episodio si gode da posizione privilegiata lo show dei compagni.

WALKER   7   corre avanti e indietro per la corsia di destra come un treno ad alta velocità, servendo palloni interessanti ai nostri attaccanti. Prova anche ad andare a referto: nel primo tempo con una volè dal coefficiente di realizzazione elevatissimo e nel secondo con un rasoterra incrociato su assist del solito Eriksen.

DIER   7   dopo le brutte prestazioni contro Liverpool e Gent, torna su standard elevati con una prestazione convincente.

ALDERWEIRELD   7   dal punto di vista tecnico-tattico (per citare Capello) è irreprensibile come al solito, ma ci tiene con il fiato sospeso per aver lasciato anzitempo il terreno di gioco (per fortuna camminando senza problemi) dopo essersi accasciato a terra.

VERTONGHEN   7.5   solido in fase difensiva, si fa notare anche nell’area avversaria trovanfo però soltanto la traversa sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

DAVIES   6.5   in difesa ha vita facile, vista la pochezza dell’avversario, ma in fase offensiva potrebbe partecipare di più. Prestazione comunque ampiamente sufficiente.

WANYAMA   7.5   fare la diga in mezzo al campo oggi è più facile del solito, visto che lo Stoke non riesce praticamente mai a mettere il naso fuori dalla propria metà campo, ma gran parte del merito va ancora una volta al nostro mediano keniano ed al suo pressing asfissiante.

DEMBELE   7   infonde tranquillità e sicurezza ai compagni, oltre a servire soluzioni interessanti ai giocatori offensivi.

ERIKSEN   8   non trova la gioia personale, ma ispira la tripletta di Kane con due assist ed in generale offre sempre palloni interessanti ai propri compagni.

ALLI   7.5   dopo il brutto cartellino rosso rimediato giovedì a Wembley reagisce da campione, zittendo tutte le critiche con il gol che chiude i conti già a fine primo tempo.

KANE   10   (Man of the Match) sinceramente non ricordo di aver mai dato un 10 da quando faccio il pagellone. Evidentemente sono troppo severo, ma neanche Bale era mai riuscito a convincermi ad utilizzare due cifre per un voto. Oggi però la semplicità con cui Harry distrugge gli avversari in poco più di un quarto d’ora (dal quindicesimo al trentesimo circa del primo tempo) è disarmante, soprattutto se si contano le partite fatte in questo periodo dal nostro attaccante e quelle fatte dalla difesa avversaria (che veniva da due settimane di riposo). Ah, oltre alla tripletta c’è anche l’assist ad Alli per il definitivo 4 a 0. Incontenibile.

WIMMER   6.5   entra al posto di Alderweireld ad inizio ripresa, si fa trovare preparato e non fa rimpiangere il più blasonato compagno belga.

WINKS   6.5   ennesima prova di qualità per il giovane centrocampista cresciuto nel nostro vivaio.

SON   sv  entra nel finale per regalare una meritatissima standing ovation ad Harry Kane,

 

GLI AVVERSARI   4   come le volte che Grant deve raccogliere il pallone in fondo al sacco. Dominati dall’inizio alla fine.

 

Il Pagellone di SPURS 1-0 Middlesbrough

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6   al rientro dopo l’influenza che l’ha tenuto a riposo forzato nell’ultima trasferta, si porta a casa un comodo clean sheet senza dover compiere interventi particolari.

WALKER   6.5   le volte che viene chiamato in causa in fase offensiva dimostra di poter essere un pericolo per la difesa avversaria, ma soprattutto nel primo tempo giochiamo maggiormente sull’altra corsia.

DIER   6   giornata tranquilla.

ALDERWEIRELD   6.5   qualche bella chiusura sul rapido Adama Traore e qualche bel lancio in una partita non complicatissima. Un suo colpo di testa si infrange sul palo sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

DAVIES   6   con Rose avremmo avuto un 2 contro 1 fisso in fase offensiva e saremmo stati molto più efficaci sul lato sinistro. Davies è un buon difensore, ma non sa spingere.

DEMBELE   7   ennesima partita dominata dai nostri in mezzo al campo. E gran parte del merito va al belga (oltre che al solito Wanyama).

WANYAMA   7.5   (Man of the Match ex aequo) è ovunque: in mezzo al campo a recuperare ed impostare, al limite dell’area pronto a raccogliere la respinta dei difensori del Boro e sulla fascia destra in copertura quando sale Walker. Secondo  me Poch ne ha messi almeno due ieri.

SON   7.5   (Man of the Match ex aequo) se mi conoscete sapete che non stravedo per il coreano. Anche ieri sciupa troppo a mio avviso, ma è il giocatore su cui abbiamo puntato di più per scardinare la difesa avversaria ed alla fine ci riesce, procurandosi il rigore che decide l’incontro. Mi sento quindi in dovere di premiare la sua caparbietà.

ALLI   6.5   qualche sprazzo di classe con giocate tanto belle da vedere quanto funzionali alla squadra, ma questa volta non riesce a marchiare l’incontro.

ERIKSEN   6   serve un pallone incredibile ad Alli ad inizio match, ma man mano che passano i minuti si nota sempre meno. Non gioca una brutta partita, ma sappiamo che può dare di più.

KANE   6.5   decide l’incontro spiazzando l’esperto Valdes dal dischetto.

SISSOKO   sv   Poch gli concede qualche minuto nel finale.

WINKS   sv

JANSSEN   sv

 

GLI AVVERSARI   6.5   gli uomini di Karanka arrivano a White Hart Lane con soltanto 26 gol al passivo nonostante la poco invidiabile posizione in classifica. E la gara si fa subito complicata, perchè, nonostante il dominio a livello di gioco, non riusciamo a sbloccarla. Alla fine il Boro esce a testa alta da White Hart Lane, con una sconfitta meritata ma di misura.