Il Pagellone di Hull City 1-7 SPURS

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6  incolpevole sul gol che gli nega la gioia di dividere il Golden Glove con Courtois. Forse è meglio così, perchè aver avuto la miglior difesa, il miglior attacco, il capocannoniere e pure il portiere con più clean sheets e non vincere nulla sarebbe stato ancora più beffardo (non che così non lo sia).

TRIPPIER   7.5  nel caso Walker dovesse lasciare la squadra in estate, Kieran sarebbe pronto a diventare un titolare fisso. Ha un piede educatissimo e sforna assist su assist.

ALDERWEIRELD   7  riesce a trovare la gioia del primo gol stagionale in Premier League, oltre alla solita ottima prestazione in difesa.

VERTONGHEN   5.5  l’unico neo della schiacciante prestazione odierna è il suo errore in occasione del gol dei padroni di casa.

DAVIES   7.5  trova il suo primo gol con la nostra maglia, e che gol!

WANYAMA   7.5  domina in mezzo al campo e si toglie pure la soddisfazione di chiudere la stagione con un gol.

DIER   7  splendido il lancio per Trippier in occasione del nostro secondo gol. In mezzo al campo, con la sua fisicità, ha vita facile contro avversari troppo arrendevoli.

ERIKSEN   7  regista avanzato di un’orchestra di prima qualità.

ALLI   7  chiude la sua seconda stagione in Premier League con un gol e tante giocate degne di nota (tra cui l’assist per il terzo gol di Kane). 

SON   7  anche lui saluta un’ottima stagione con una bella prestazione, condita da un assist e tante giocate di qualità. E’ arrivato in sordina, ma ora è uno dei nostri giocatori più pericolosi.

KANE   10  (Man of the Match) è in condizione clamorosa: tutto ciò che tocca diventa ora. Nel giro di una settimana va a segno per ben 8 volte (in 3 partite) andandosi a prendere di prepotenza il titolo di capocannoniere della Premier League per il secondo anno consecutivo (nonostante i 2 infortuni che non gli hanno permesso di giocare diverse partite).

DEMBELE   SV

SISSOKO  SV

JANSSEN  SV

GLI AVVERSARI   4   troppo brutti per restare in Premier.

Il Pagellone di SPURS 2-0 Arsenal

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   7  soprattutto ad inizio partita, ci affidiamo spesso al nostro estremo difensore in fase di palleggio e Hugo è bravo a non farsi intimidire dal pressing degli uomini di Wenger. Salva anche la vita ad un vip con una  bella parata su un tiro a giro di Ramsey.

TRIPPIER   7  in campo a sorpresa al posto del più gettonato Walker, non sfigura difendendo efficacemente sulla corsia di destra.

DIER   7  quantità e qualità sia in fase di possesso sia in rottura.

ALDERWEIRELD   7  granitico come sempre in difesa e sicuro in fase di impostazione.

VERTONGHEN   8  (Man of the Match) si guadagna il titolo di migliore in campo in questo ultimo derby a White Hart Lane con una prestazione solida e rassicurante per i compagni di squadra. Giroud, Sanchez e Ozil non riescono a superarlo mai.

DAVIES   6.5  fa il suo sulla corsia di sinistra, arrivando spesso anche al cross.

WANYAMA   7.5  con Dembele in panchina ha tutto il peso del centrocampo sulle sue spalle, ma non si scompone ed annienta gli avversari.

ERIKSEN   7  commette un brutto errore da due passi nel primo tempo, ma si fa perdonare con la giocata che manda in rete Alli.

ALLI   7.5  sbaglia un gol incredibile nel primo tempo, ma non si demoralizza e ci porta in vantaggio con una bella zampata in mezzo a cinque maglie rosse.

SON   7  nel primo tempo mette costantemente in difficoltà Chamberlain (che non è proprio un terzino). Nella ripresa i suoi compagni salgono in cattedra ed il coreano viene un po’ eclissato.

KANE   7.5  lotta su ogni pallone come un gladiatore, partecipa all’azione del primo gol, si procura e trasforma il rigore (sacrosanto checché ne dica Marianella) del definitivo due a zero.

DEMBELE  SV

SISSOKO  SV

WALKER  SV

 
GLI AVVERSARI   5  nel primo tempo ci tengono testa (anche se sbagliamo due chances clamorose), ma dopo i due gol nel giro di 2 minuti non riescono a rientrare in partita. Era fondamentale vincere l’ultimo derby a WHL per farlo riposare in pace. Finalmente finiranno dietro di noi, anche se abbiamo ben altri traguardi a cui pensare ;) 

Il Pagellone di Crystal Palace 0-1 SPURS

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6   avere un portiere che fa lo spettatore in campo per 97 minuti in trasferta contro la squadra più in forma del momento non è da tutti.

WALKER   6.5   tra Townsend, Zaha e Puncheon ha sempre a che fare con clienti scomodi, ma il nostro terzino non si scompone e prevale sulla corsia di destra.

ALDERWEIRELD   6.5  solita classe nel frustrare gli avversari, va anche vicino alla gloria personale girando dal cuore dell’area sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

DIER   7   prestazione convincente, sia nei 3 dietro sia in mezzo al campo.

VERTONGHEN   7   ennesima prova di solidità, fisica e mentale.

DAVIES   6  non puntiamo molto su di lui e sul suo lato, ma si fa trovare pronto quando viene chiamato in causa.

WANYAMA   6   lotta in mezzo al campo come ci ha abituato, ma l’ammonizione rimediata troppo presto e l’inutilità del pareggio che stava maturando spingono Pochettino a sostituirlo durante l’intervallo.

DEMBELE   5.5  qualche distrazione e qualche errore di troppo, un cartellino giallo e a quanto pare anche un infortunio (spero nulla di grave) gli fanno abbandonare il campo a fine primo tempo insieme al suo compagno di reparto.

ERIKSEN   8  (Man of the Match) è l’unico ispirato dei nostri in uno scialbo primo tempo e decide l’incontro nella ripresa con un gol fenomenale da casa sua. I veri giocatori si vedono nei momenti importanti e stasera ha dimostrato di essere grande.

ALLI   6  dopo essere stato nominato per la seconda volta consecutiva Young Player of the Year non riesce a lasciare il segno a Selhurst Park. Anche se alla fine va vicino al gol in un paio di occasioni.

KANE   6.5  la sua caparbietà porta al pesantissimo gol di Eriksen. Una volta tanto si accontenta del ruolo di gregario.

SISSOKO   6.5  utile alla manovra e nella melina finale, soprattutto quando, grazie al suo fisico, tiene gli avversari in scacco sulla bandierina del calcio d’angolo.

SON   6   partecipa all’assedio della ripresa senza particolari acuti.

 

GLI AVVERSARI   6  dopo aver battuto Chelsea, Arsenal e Liverpool nell’ultimo periodo, era sicuramente un crocevia importante per la nostra stagione. Prova superata a pieni voti dai nostri, contro un avversario che tutto sommato a venduto cara la pelle, senza però riuscire a replicare dopo il gol partita di Eriksen.

 

Il Pagellone di SPURS 1-0 Middlesbrough

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6   al rientro dopo l’influenza che l’ha tenuto a riposo forzato nell’ultima trasferta, si porta a casa un comodo clean sheet senza dover compiere interventi particolari.

WALKER   6.5   le volte che viene chiamato in causa in fase offensiva dimostra di poter essere un pericolo per la difesa avversaria, ma soprattutto nel primo tempo giochiamo maggiormente sull’altra corsia.

DIER   6   giornata tranquilla.

ALDERWEIRELD   6.5   qualche bella chiusura sul rapido Adama Traore e qualche bel lancio in una partita non complicatissima. Un suo colpo di testa si infrange sul palo sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

DAVIES   6   con Rose avremmo avuto un 2 contro 1 fisso in fase offensiva e saremmo stati molto più efficaci sul lato sinistro. Davies è un buon difensore, ma non sa spingere.

DEMBELE   7   ennesima partita dominata dai nostri in mezzo al campo. E gran parte del merito va al belga (oltre che al solito Wanyama).

WANYAMA   7.5   (Man of the Match ex aequo) è ovunque: in mezzo al campo a recuperare ed impostare, al limite dell’area pronto a raccogliere la respinta dei difensori del Boro e sulla fascia destra in copertura quando sale Walker. Secondo  me Poch ne ha messi almeno due ieri.

SON   7.5   (Man of the Match ex aequo) se mi conoscete sapete che non stravedo per il coreano. Anche ieri sciupa troppo a mio avviso, ma è il giocatore su cui abbiamo puntato di più per scardinare la difesa avversaria ed alla fine ci riesce, procurandosi il rigore che decide l’incontro. Mi sento quindi in dovere di premiare la sua caparbietà.

ALLI   6.5   qualche sprazzo di classe con giocate tanto belle da vedere quanto funzionali alla squadra, ma questa volta non riesce a marchiare l’incontro.

ERIKSEN   6   serve un pallone incredibile ad Alli ad inizio match, ma man mano che passano i minuti si nota sempre meno. Non gioca una brutta partita, ma sappiamo che può dare di più.

KANE   6.5   decide l’incontro spiazzando l’esperto Valdes dal dischetto.

SISSOKO   sv   Poch gli concede qualche minuto nel finale.

WINKS   sv

JANSSEN   sv

 

GLI AVVERSARI   6.5   gli uomini di Karanka arrivano a White Hart Lane con soltanto 26 gol al passivo nonostante la poco invidiabile posizione in classifica. E la gara si fa subito complicata, perchè, nonostante il dominio a livello di gioco, non riusciamo a sbloccarla. Alla fine il Boro esce a testa alta da White Hart Lane, con una sconfitta meritata ma di misura.

 

 

Il Pagellone di Manchester City 2-2 SPURS

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   4   nel primo tempo compie delle belle parate, ma sono troppo evidenti le sue responsabilità sui gol (soprattutto sul secondo) per non rimediare una secca bocciatura. Ogni tanto anche i migliori sbagliano, l’importante è lasciarsi la brutta giornata alle spalle (ahinoi insieme al pallone) e tornare subito al top.

DIER   4.5   nella difesa a tre del primo tempo viene messo in difficoltà dalla velocità delle mezzepunte del City e compie anche qualche errore di troppo in fase di disimpegno. Sul finire di primo tempo Poch lo sposta a centrocampo e riusciamo a giocare un po’ meglio. Nella ripresa si sposta di nuovo e finisce a fare il centrale in una difesa a quattro: si fa infilare con troppa facilità da Sané in occasione del primo gol.

ALDERWEIRELD   6.5  era il migliore della nostra difesa, ma a metà ripresa abbandona il campo per infortunio. Speriamo che non sia nulla di grave perché una difesa senza i due centrali fiamminghi è difficile da immaginare.

WIMMER   4   ha una chance da titolare a causa dell’infortunio occorso a Vertonghen, ma il centrale austriaco non riesce a sfruttarla. Sterling e compagni sono troppo veloci ed il cartellino giallo rimediato nei primi minuti non aiuta. Dopo un bruttissimo primo tempo , Pochettino lo sacrifica e torna alla difesa a quattro.

WALKER   6.5   nel primo tempo soffre insieme a tutta la squadra. Nella secondo, dopo i due gol del City, dá speranze ai compagni servendo ad Alli un delizioso pallone per accorciare le distanze.

DEMBELE   6.5   fa il possibile per farci restare a galla.

WANYAMA   8.5   (Man of the Match) semplicemente mostruoso. Prima a centrocampo e poi in difesa a seguito dell’infortunio di Alderweireld, intercetta ogni pallone che passa dalle sue parti.

ROSE   8  dimostra per l’ennesima volta di essere uno dei migliori terzini sinistri in circolazione  (a livello mondiale). Nelle ultime uscite abbiamo apprezzato le sue caratteristiche offensive, ma in questa partita dimostra di essere anche un eccellente difensore, con un entrata chirurgica su Sterling a due passi dalla porta.

ERIKSEN   5.5   la caratura dell’avversario non gli permette di esprimersi al meglio.

ALLI    6   è un fantasma per larghi tratti del match, ma segna il suo 11esimo gol stagionale che ci permette di iniziare la rimonta, infondendo speranza nel cuore dei compagni.

KANE   5.5   sarebbe un 5, ma anche in una giornata no riesce a servire a Son il pallone del definitivo 2 a 2.

SON   6.5   entra ad inizio ripresa per provare a cambiare l’inerzia della partita. Non ci riesce da subito, ma alla fine si rende protagonista firmando la rete del definitivo pareggio.

WINKS   6   entra a metà ripresa al posto dello sfortunato Alderweireld, facendo spostare l’immenso Wanyama sulla linea di difesa. Tutto sommato se la cava contro avversari con un ottimo pedigree.

SISSOKO   6   entra nel finale per pungere in contropiede.

 

GLI AVVERSARI   7  devo essere onesto: per quanto visto in campo avrebbero meritato la vittoria. Ma per nostra fortuna non riescono mai a chiudere i conti ed alla fine ce ne torniamo a Londra con un preziosissimo punto.