Il Pagellone di Hull City 1-7 SPURS

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6  incolpevole sul gol che gli nega la gioia di dividere il Golden Glove con Courtois. Forse è meglio così, perchè aver avuto la miglior difesa, il miglior attacco, il capocannoniere e pure il portiere con più clean sheets e non vincere nulla sarebbe stato ancora più beffardo (non che così non lo sia).

TRIPPIER   7.5  nel caso Walker dovesse lasciare la squadra in estate, Kieran sarebbe pronto a diventare un titolare fisso. Ha un piede educatissimo e sforna assist su assist.

ALDERWEIRELD   7  riesce a trovare la gioia del primo gol stagionale in Premier League, oltre alla solita ottima prestazione in difesa.

VERTONGHEN   5.5  l’unico neo della schiacciante prestazione odierna è il suo errore in occasione del gol dei padroni di casa.

DAVIES   7.5  trova il suo primo gol con la nostra maglia, e che gol!

WANYAMA   7.5  domina in mezzo al campo e si toglie pure la soddisfazione di chiudere la stagione con un gol.

DIER   7  splendido il lancio per Trippier in occasione del nostro secondo gol. In mezzo al campo, con la sua fisicità, ha vita facile contro avversari troppo arrendevoli.

ERIKSEN   7  regista avanzato di un’orchestra di prima qualità.

ALLI   7  chiude la sua seconda stagione in Premier League con un gol e tante giocate degne di nota (tra cui l’assist per il terzo gol di Kane). 

SON   7  anche lui saluta un’ottima stagione con una bella prestazione, condita da un assist e tante giocate di qualità. E’ arrivato in sordina, ma ora è uno dei nostri giocatori più pericolosi.

KANE   10  (Man of the Match) è in condizione clamorosa: tutto ciò che tocca diventa ora. Nel giro di una settimana va a segno per ben 8 volte (in 3 partite) andandosi a prendere di prepotenza il titolo di capocannoniere della Premier League per il secondo anno consecutivo (nonostante i 2 infortuni che non gli hanno permesso di giocare diverse partite).

DEMBELE   SV

SISSOKO  SV

JANSSEN  SV

GLI AVVERSARI   4   troppo brutti per restare in Premier.

Il Pagellone di Crystal Palace 0-1 SPURS

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6   avere un portiere che fa lo spettatore in campo per 97 minuti in trasferta contro la squadra più in forma del momento non è da tutti.

WALKER   6.5   tra Townsend, Zaha e Puncheon ha sempre a che fare con clienti scomodi, ma il nostro terzino non si scompone e prevale sulla corsia di destra.

ALDERWEIRELD   6.5  solita classe nel frustrare gli avversari, va anche vicino alla gloria personale girando dal cuore dell’area sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

DIER   7   prestazione convincente, sia nei 3 dietro sia in mezzo al campo.

VERTONGHEN   7   ennesima prova di solidità, fisica e mentale.

DAVIES   6  non puntiamo molto su di lui e sul suo lato, ma si fa trovare pronto quando viene chiamato in causa.

WANYAMA   6   lotta in mezzo al campo come ci ha abituato, ma l’ammonizione rimediata troppo presto e l’inutilità del pareggio che stava maturando spingono Pochettino a sostituirlo durante l’intervallo.

DEMBELE   5.5  qualche distrazione e qualche errore di troppo, un cartellino giallo e a quanto pare anche un infortunio (spero nulla di grave) gli fanno abbandonare il campo a fine primo tempo insieme al suo compagno di reparto.

ERIKSEN   8  (Man of the Match) è l’unico ispirato dei nostri in uno scialbo primo tempo e decide l’incontro nella ripresa con un gol fenomenale da casa sua. I veri giocatori si vedono nei momenti importanti e stasera ha dimostrato di essere grande.

ALLI   6  dopo essere stato nominato per la seconda volta consecutiva Young Player of the Year non riesce a lasciare il segno a Selhurst Park. Anche se alla fine va vicino al gol in un paio di occasioni.

KANE   6.5  la sua caparbietà porta al pesantissimo gol di Eriksen. Una volta tanto si accontenta del ruolo di gregario.

SISSOKO   6.5  utile alla manovra e nella melina finale, soprattutto quando, grazie al suo fisico, tiene gli avversari in scacco sulla bandierina del calcio d’angolo.

SON   6   partecipa all’assedio della ripresa senza particolari acuti.

 

GLI AVVERSARI   6  dopo aver battuto Chelsea, Arsenal e Liverpool nell’ultimo periodo, era sicuramente un crocevia importante per la nostra stagione. Prova superata a pieni voti dai nostri, contro un avversario che tutto sommato a venduto cara la pelle, senza però riuscire a replicare dopo il gol partita di Eriksen.

 

Il Pagellone di SPURS 4-0 Watford

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6.5  al rientro dopo l’indisposizione che l’ha tenuto fuori nel match di mercoledì in Galles, deve compiere qualche intervento nei primi minuti dell’incontro. Dopo la metà del primo tempo, grazie allo strapotere mostrato dai suoi compagni, la sua presenza in campo è una mera formalità.

TRIPPIER   7.5  è un terzino con piedi da traquartista e lo dimostra servendo sempre palloni interessantissimi ai suoi compagni. Dimostra inoltre di essere un’ottima alternativa sulla corsia di destra, per consentire a Walker di rifiatare di tanto in tanto.

ALDERWEIRELD   7   ennesimo clean sheet casalingo, ennesima prestazione impeccabile.

VERTONGHEN   7  dietro è un muro, e si fa vedere anche nella metà campo avversaria con un contropiede ispirato da un passaggio illuminante di Eriksen.

DAVIES   6.5  dietro non deve compiere particolari interventi e partecipa dignitosamente al possesso, senza mai cercare giocate interessanti.

DIER   7.5  nello scorso pagellone me lo sono dimenticato e non deve averla presa benissimo. Oggi mi obbliga a scrivere il suo nome scaricando in rete il pallone del raddoppio con un potente tiro dal limite.

DEMBELE   7  ennesima dimostrazione di superiorità in mezzo al campo.

SON   8  (Man of the Match) tra fine primo tempo ed inizio ripresa ammazza la gara con due splendidi gol. Soltanto la traversa e un errore da pochi passi gli negano la gioia di portarsi a casa il pallone. 

ERIKSEN   7  delizia il pubblico di White Hart Lane con qualche numero di magia e delle giocate illuminanti.

ALLI   7.5  sblocca la gara con uno spettacolare tiro a giro, praticamente da fermo, che non lascia scampo a Gomes. Che piede e che personalità!

JANSSEN   5  dopo la bella partita di mercoledì Poch gli offre un’altra chance da titolare, ma l’olandese delude per l’ennesima volta non riuscendo a far male alla rivedibile difesa della banda Mazzarri. Come detto da Scandellari: “Questo non segna neanche se gliela buttano addosso!”

KANE   7  al rientro dall’infortunio, dimostra di essere pronto per tornare a guidare il nostro attacco, cogliendo anche una traversa su punizione nel finale.

SISSOKO  SV

ONOMAH  SV

 

GLI AVVERSARI   4  giocare contro di noi in questo momento ed a White Hart Lane è obbiettivamente difficile, ma gli uomini di Mazzarri appaiono comunque troppo arrendevoli.

 

Il Pagellone di SPURS – Leicester City 1-1

Photo courtesy of: www.tottenhamhotspur.com

Photo courtesy of: www.tottenhamhotspur.com

 

LLORIS   s.v.   Metto senza voto perché il Leicester rinuncia a giocare nel primo tempo e nel secondo fa un solo tiro in porta, purtroppo decisivo. Troppo poco per giudicarlo.

WALKER   5.5   Il suo apporto offensivo sarebbe anche apprezzabile ma avrebbe potuto fare di più nel chiudere su Musa in occasione del gol.

DIER   5.5   Nel primo tempo ha poco da fare, nel secondo va leggermente in apnea, forse condizionato dall’aver giocato più di una stagione non da centrale difensivo.

VERTONGHEN   6   Meglio del temporaneo compagno di reparto, si fa vedere anche davanti con una traversa che grida vendetta.

ROSE   6.5   (Man of the Match)   Il meno peggio dei 10 giocatori di movimento, gioca praticamente i 90′ al di là della linea di centrocampo, quasi fosse un attaccante aggiunto.   

WANYAMA   5.5   Mi viene in mente solo una parola per giudicare Victor oggi: peccato. Nel primo tempo da sostanza e “fa il Dembele” riuscendo a rompere con un paio di percussioni la prima linea di contenimento delle foxes. Con i 3 punti, non avrei avuto dubbi a dargli il premio di MOTM. Però poi un suo scellerato retropassaggio innesca Vardy e regala il pareggio al Leicester.

DEMBELE   5.5   Un giocatore come lui dovrebbe fare la differenza. Non sembra ancora al 100%.

ERIKSEN   4.5   Qualcuno vada a cercare quello vero, in campo ci va il gemello brutto. Non riesce più nemmeno a crossare. La sua involuzione comincia a preoccupare.

ALLI   5.5   Colpisce una gran traversa nel primo tempo e prende qualche interessante calcio di punizione. Nel secondo tempo cala insieme ai compagni.

SON   5   Senza Lamela e Sissoko, deve nuovamente tornare a giocare nei 3, ruolo in cui ultimamente sta faticando dopo l’exploit del Riverside Stadium.

JANSSEN   6   Più che in un campo da calcio, l’olandese sembrava essere su un tatami viste le maniere forti di Morgan e Huth contro di lui, che si traducono in un generoso calcio di rigore. Bolla il 3 rigore su 3, ancora troppo poco per giustificare i soldi spesi in estate.

Dal 83′ Nkoudou   s.v.

Dal 87′ Winks   s.v.

 

GLI AVVERSARI   6.5   Cercherò di descrivere la loro prestazione senza violare la fascia protetta. Prima di oggi in trasferta ne avevano presi 13 in 4 partite. Oggi Ranieri li fa giocare da provinciale con un maledetto 4-5-1, e trovano il solito gol fortunello. Poi prendono coraggio e se fossero una squadra migliore l’avrebbero anche sfangata. La favola è chiaramente svanita, ma noi siamo stati troppo _____ (aggiungete voi).

Il Pagellone di West Bromwich Albion – SPURS 1-1

Photo courtesy of www.tottenhamhotspur.com

Photo courtesy of www.tottenhamhotspur.com

 

LLORIS   7.5   (Man Of The Match) Se allunghiamo a 14 la striscia di risultati utili consecutivi, lo dobbiamo probabilmente al suo provvidenziale intervento su Olsson.

WALKER   6.5   Lotta e difende caparbiamente, ma si vede poco in fase offensiva. Meriterebbe di più, visto anche il gran salvataggio su Rondon. Purtroppo per noi però, in occasione del gol si fa sorprendere da McClean come un Sagna qualunque.

ALDERWEIRELD   7   Il centrale belga continua con il suo ottimo stato di forma. Sempre preciso e puntuale in chiusura, si inventa un assist con il contagiri per Alli.

VERTONGHEN   6   Sembra più in apprensione rispetto al compagno di reparto, e si fa sovrastare da Rondon in diverse occasioni. Merita comunque la sufficienza, visto che allunghiamo a 14 la striscia di risultati utili consecutivi.

ROSE   6.5   Primo tempo discreto, si propone con costanza nella ripresa. Mezzo voto in più per il grande intervento in scivolata sul contropiede WBA.

DIER   5.5   Stranamente si perde nella giungla di centrocampo, dove avrebbe potuto dominare con la sua fisicità. E’ colpevolmente in ritardo su Fletcher quando quest’ultimo mette in mezzo per il pareggio dei Baggies. Stanco.

DEMBELE   7   Nel primo tempo si vede poco. Sale in cattedra nella ripresa e domina il centrocampo portando a spasso compagni ed avversari. L’unico ad impegnare Myhill nel secondo tempo. Trova un filtrante fenomenale per Clinton, peccato il guardalinee fermi (ingiustamente) per fuorigioco.

ALLI   6.5   Disputa un grande primo tempo. Gioca a tutto campo, pressa ed aiuta in difesa. Poi, da giocatore “box to box” taglia magnificamente ed insacca al volo sul cioccolatino di Alderweireld. Purtroppo però sparisce nella ripresa.   

ERIKSEN   5   Da apprezzare senza dubbio la sua abnegazione, visto che lo si trova spesso come terzino, specie nel primo tempo. In una partita del genere, un giocatore del suo calibro avrebbe i colpi per risolverla, ma si vede praticamente mai. A mio modesto parere, potrebbe anche riposare, visto l’imminente fittissimo calendario natalizio.

LAMELA   6   Non è più il giocatore timido e spento delle passate stagioni. Finalmente combattivo, lotta e si sacrifica. Personalmente avrei sostituito più Eriksen di lui.

KANE   6   La vecchia volpe Pulis avanza Evans in mediana per occupare gli spazi tra le linee dove il nostro bomber è solito fare un grande lavoro. Merita comunque la sufficienza perchè lotta da solo contro difensori e centrocampisti avversari, e quasi la sfanga sul lob di Alli.

SON   5   Il tempo passato ai box per infortunio sembra aver affievolito l’intesa con i compagni. Pesce fuor d’acqua.

CLINTON   s.v. 

 

GLI AVVERSARI   7   Se c’è una squadra che può recriminare oggi, sono forse i Baggies. Atleticamente brillanti, arrivano sempre primi sulla palla, visto che i nostri sono un pò in riserva. Non un caso abbiano battuto l’Arsenal due settimane fa.