Il Pagellone di SPURS 3-1 Borussia Dortmund

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS  6.5  tempestivo nelle uscite ed è un dettaglio non da poco quando giochi contro giocatori veloci come Aubameyang. Non può nulla sul capolavoro di Yarmolenko.

AURIER  6.5  Pochettino sceglie una partita delicata per far esordire il terzino ivoriano. L’ex PSG però dimostra di essere abituato a questo palcoscenico mostrando qualità e sostanza lungo la corsia destra. Il potenziale c’è, ora deve lavorare per inserirsi nei nostri meccanismi.

ALDERWEIRELD  6.5  chiusure chirurgiche e diagonali ben eseguite ci consentono di mantenere il vantaggio e resistere a quello che a tratti è sembrato un assedio (soprattutto nel primo tempo).

SANCHEZ  6  gara onesta, senza acuti ma soprattutto senza errori.

VERTONGHEN   7   se chiudiamo il primo tempo in vantaggio è gran parte merito suo e delle sue chiusure. Nel secondo tempo gli avversari man mano calano (soprattutto dopo il nostro terzo gol) e conseguentemente cala la pressione sulla difesa. L’espulsione nel finale non rovina la sua prestazione, soprattutto perchè la prossima partita non è a Madrid ma a Nicosia.

DAVIES   6.5  bene soprattutto in fase difensiva. Non si vede molto in attacco non per suoi demeriti ma per il tipo di partita che abbiamo disputato: stranamente pragmatici e poco fumosi.

DIER  6  si destreggia in mezzo ad un centrocampo di qualità come quello del Dortmund.

DEMBELE   6  questa volta non riesce ad avere il controllo del centrocampo per via della qualità degli avversari, ma tutto sommato se la cava.

ERIKSEN   7  fa sembrare naturale che il pallone rimanga incollato al piede dopo un lancio di cinquanta metri. La difesa ballerina del Dortmund è un invito a nozze per i suoi passaggi filtranti, con cui innesca ripetutamente Kane e Son.

SON   7.5  sblocca la partita con una bella incursione sulla sinistra ed il gentile contributo di Burki.

KANE  8  (Man of the Match)  l’uragano continua a soffiare e con un assist e due gol spazza via lo spettro di Wembley e dei tedeschi (spauracchi storici degli inglesi).

SISSOKO  sv

LLORENTE  sv

 

GLI AVVERSARI   6.5  vengono a fare la partita e ci riescono: il 64% di possesso palla contro di noi è un evento più unico che raro. Le partite però si vincono con i gol e con una buona difesa (cosa che abbiamo imparato sulla nostra pelle). Ovviamente il gol ingiustamente annullato a Aubameyang incide non poco sul risultato finale.

Il Pagellone di SPURS – Bournemouth 4-0

Courtesy of: www.tottenhamhotspur.com

Courtesy of: www.tottenhamhotspur.com

 

LLORIS   sv   I suoi guanti si sporcano per la prima (e unica) volta al 74′ al primo tiro in porta del Bournemouth. Spettatore pagato, grazie ad un’eccezionale prova dei suoi compagni. 

WALKER   6.5   Solito stantuffo sulla corsia di destra, gioca praticamente tutta la partita in attacco vista la pochezza offensiva degli avversari. 

ALDERWEIRELD   6.5   ennesimo clean sheet casalingo, ennesima prestazione impeccabile – ho onestamente copiato il commento di sabato scorso. Il tutto condito da sciabolate millimetriche, per dirla alla Piccinini.

VERTONGHEN   7   Mezzo voto in più rispetto ad Alderweireld solo per premiare la stagione straordinaria che sta avendo. Dirige perfettamente la linea difensiva, ed è sempre due-tre secondi in anticipo rispetto agli avversari. Blocca tutto ciò che passa dalle sue parti. 

DAVIES   6.5   Vale quanto detto per Walker. In aggiunta si fa apprezzare per una conclusione pericolosa e per il bel movimento che porta Janssen a segnare il quarto goal. 

DIER   6.5   Tuttofare. Torna a centrocampo visto un Wanyama non ancora al 100% e svolge benissimo il compito. A volte lo si trova a coprire la fascia destra difensiva per permettere a Walker di stare alto, altre volte si inserisce tra i due centrali belgi per iniziare la manovra. 

DEMBELE   7.5   (Man of the Match ex-aqueo)   Finalmente segna dopo tempo immemorabile, forse nelle circostanze più inaspettate, da vero rapace dell’area piccola. Il suo gol indirizza la partita nel verso giusto. Per il resto solito dominio incontrastato del centrocampo.

SON   7.5   (Man of the Match ex-aqueo)   Impossibile tenerlo fuori, anche nonostante il rientro di Kane. Moto perpetuo. Gioca prevalentemente a sinistra, ma finisce per segnare dal lato destro dopo uno scambio nello stretto con Kane. Fa una gran giocata in occasione del gol, che manda in visibilio persino Henry. Grande stop a seguire, scatto bruciante, lucidità nello spostare il pallone di qualche centimetro per eludere l’intervento di Cook, e per finire bravura nel tenere il pallone basso e sotto le gambe di Boruc. 12 gol in campionato, non male per uno che non parte titolare. Una delle più belle sorprese della stagione. 

ERIKSEN   6.5   Sempre nel vivo del gioco, quest’anno sembra non soffrire del consueto calo primaverile. Il gol di Dembélé parte da un suo corner, per il resto si fa apprezzare per grandi cross e passaggi deliziosi. 

ALLI   6.5   Stranamente non va a referto in un altro 4-0 casalingo. Gli manca il gol, ma per il resto solita partita di grande corsa e sacrificio. Il rosso contro il Gent sembra avergli dato la scossa. Sempre lucido. 

KANE   7   Rientro da titolare per il nostro attaccante principe. Zittisce i soliti “esperti” dimostrando di non essere quel one season wonder come molti lo avevano descritto. Terza stagione consecutiva da 20+ goals in Premier, e la sensazione che ne possa aggiungere almeno un paio. Delizioso il colpo di tacco che innesca Son per il 2-0. E’ pronto per guidarci sabato prossimo nella monumentale semifinale di FA Cup contro il Chelsea.

WANYAMA   sv

SISSOKO   sv

JANSSEN   6.5   Entra per gli ultimi minuti, che però sono sufficienti per timbrare il 4-0. Primo tiro malino, ma finalmente la fortuna gira dalla sua e il pallone gli ritorna tra i piedi permettendogli di segnare. Bellissima la reazione di Pochettino, di White Hart Lane, e dei compagni, che corrono tutti ad abbracciarlo.

 

GLI AVVERSARI   4   WBA, Stoke, Watford, ed ora Bournemouth. Ennesimo sparring partner sceso a White Hart Lane a prenderne 4 senza quasi tirare in porta. Per larghi sprazzi in casa siamo praticamente ingiocabili. Sconfitta che comunque non mette a repentaglio la (meritata) permanenza in Premier. 

 

Il Pagellone di SPURS 4-0 Watford

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6.5  al rientro dopo l’indisposizione che l’ha tenuto fuori nel match di mercoledì in Galles, deve compiere qualche intervento nei primi minuti dell’incontro. Dopo la metà del primo tempo, grazie allo strapotere mostrato dai suoi compagni, la sua presenza in campo è una mera formalità.

TRIPPIER   7.5  è un terzino con piedi da traquartista e lo dimostra servendo sempre palloni interessantissimi ai suoi compagni. Dimostra inoltre di essere un’ottima alternativa sulla corsia di destra, per consentire a Walker di rifiatare di tanto in tanto.

ALDERWEIRELD   7   ennesimo clean sheet casalingo, ennesima prestazione impeccabile.

VERTONGHEN   7  dietro è un muro, e si fa vedere anche nella metà campo avversaria con un contropiede ispirato da un passaggio illuminante di Eriksen.

DAVIES   6.5  dietro non deve compiere particolari interventi e partecipa dignitosamente al possesso, senza mai cercare giocate interessanti.

DIER   7.5  nello scorso pagellone me lo sono dimenticato e non deve averla presa benissimo. Oggi mi obbliga a scrivere il suo nome scaricando in rete il pallone del raddoppio con un potente tiro dal limite.

DEMBELE   7  ennesima dimostrazione di superiorità in mezzo al campo.

SON   8  (Man of the Match) tra fine primo tempo ed inizio ripresa ammazza la gara con due splendidi gol. Soltanto la traversa e un errore da pochi passi gli negano la gioia di portarsi a casa il pallone. 

ERIKSEN   7  delizia il pubblico di White Hart Lane con qualche numero di magia e delle giocate illuminanti.

ALLI   7.5  sblocca la gara con uno spettacolare tiro a giro, praticamente da fermo, che non lascia scampo a Gomes. Che piede e che personalità!

JANSSEN   5  dopo la bella partita di mercoledì Poch gli offre un’altra chance da titolare, ma l’olandese delude per l’ennesima volta non riuscendo a far male alla rivedibile difesa della banda Mazzarri. Come detto da Scandellari: “Questo non segna neanche se gliela buttano addosso!”

KANE   7  al rientro dall’infortunio, dimostra di essere pronto per tornare a guidare il nostro attacco, cogliendo anche una traversa su punizione nel finale.

SISSOKO  SV

ONOMAH  SV

 

GLI AVVERSARI   4  giocare contro di noi in questo momento ed a White Hart Lane è obbiettivamente difficile, ma gli uomini di Mazzarri appaiono comunque troppo arrendevoli.

 

Il Pagellone di Swansea 1-3 SPURS

fonte: tottenhamhotspur.com

fonte: tottenhamhotspur.com

VORM 6 sostituisce l’indisponibile Lloris proprio contro la sua ex squadra. I suoi vecchi compagni riescono a bucarlo sfruttando una delle pochissime occasioni che riescono a creare. L’estremo difensore olandese non ha però responsabilità in quel frangente.

WALKER 5.5 giochiamo sempre dal suo lato, specialmente nel primo tempo. Attacca abbastanza bene, ma deve evidentemente rifare le convergenze perché i suoi cross sono spesso fuori misura.

ALDERWEIRELD 6.5 difende bene come al solito, anche perché gli avversari raramente arrivano dalle sue parti.

VERTONGHEN 6.5 gioca con la fascia di capitano al braccio, vista la simultanea assenza di Lloris e Kane. Riguardo alla sua prestazione non ho nulla di particolare da segnalare. Continue reading

Il Pagellone di Burnley 0-2 SPURS

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6   spesso le squadre in trasferta al Turf Moor escono con le ossa rotte, e anche quando riescono ad espugnare il fortino dei clarets lo fanno con le dovute sofferenze. Noi non solo abbiamo vinto, ma lo abbiamo fatto senza lasciare praticamente nessuna occasione ai padroni di casa, facendo passare a Hugo una giornata tranquilla.

TRIPPIER   6   Poch concede un po’ di riposo a Walker, dando una chance da titolare a Trippier contro la sua ex squadra. Il ragazzo però sente troppo questa partita e commette qualche imprecisione di troppo in fase offensiva; dietro tutto regolare.

DIER   7.5  (Man of the Match) sceglie il momento giusto per segnare il suo primo gol stagionale, sbloccando una partita che rischiava di complicarsi oltremodo. Dietro è il solito muro.

ALDERWEIRELD   7   una bella punizione nel primo tempo e tanta qualità in fase di impostazione; in difesa è sempre una garanzia.

VERTONGHEN   6.5   non è chiamato a grossi straordinari; si limita ad imporre la sua superiorità agli avversari.

DAVIES   6  è un gregario, ma sa svolgere il suo ruolo al meglio.

WINKS   6   prima del brutto e stupido infortunio che lo costringe a lasciare il campo anzitempo, fa intravedere sia qualche bel passaggio sia qualche imprecisione.

WANYAMA   6.5   è un giocatore chiave per il nostro gioco, speriamo che sia solo una botta..

ERIKSEN   7   prima del gol di Dier è il nostro uomo più pericoloso, con conclusioni e passaggi filtranti che mettono in seria difficoltà Heaton e compagni. Propizia il gol del raddoppio con un bel lancio per Alli.

ALLI   5.5   sciupa due occasioni (la prima clamorosa) davanti alla porta che non sono da lui.

JANSSEN   6.5   la sfortuna non vuole abbandonare questo ragazzo. Dopo un anno decisamente sottotono ora arriva anche un infortunio durante una gara in cui tutto sommato stava dando il suo contributo.

DEMBELE   6.5   Poch vorrebbe concedergli un po’ di riposo in vista del tour de force di questa settimana, ma l’infortunio occorso a Wanyama obbliga il belga a scendere in campo.

SISSOKO   5   dimostra per l’ennesima volta di non essersi integrato nella squadra.

SON   6.5   entra al posto di Janssen a metà ripresa e chiude l’incontro con un facile tap in da due passi su suggerimento di Alli.

 

GLI AVVERSARI   5   visto quello che hanno fatto in stagione in casa mi aspettavo di più. Meglio così.