Il Pagellone di Real Madrid 1-1 SPURS

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   8.5  (Man of the Match) se andiamo via dal Bernabeu con un preziosissimo punto, gran parte del merito è del nostro esperto portiere transalpino. Non riesce a neutralizzare CR7 dagli undici metri, ma nel secondo tempo si supera sul portoghese e soprattutto su un colpo di testa da distanza ravvicinata di Benzema.

AURIER   5.5  disputerebbe anche una buona partita, ma rovina tutto causando il rigore del pareggio con una scivolata maldestra.

SANCHEZ   6  meglio da terzo a destra piuttosto che al centro. Speriamo che anche in Premier Poch lo riproponga in questo ruolo.

DIER   6.5  torna al centro della difesa dopo aver giocato regolarmente da mediano. Dimostra di non aver perso l’istinto da difensore prendendo sempre sagge decisioni.

ALDERWEIRELD   6.5  che sia centrale, destra o sinistra, è quasi sempre una garanzia.

VERTONGHEN   6.5  lascia sfilare colpevolmente il pallone in occasione del palo di Ronaldo. Poi inizia a carburare e prende confidenza con la fascia sinistra.

WINKS   6.5  alla sua età si potrebbe sentire un po’ di pressione ad avere le chiavi del centrocampo in una partita di Champions League al Bernabeu contro il Real Madrid, ma Harry sa tenere a freno l’emozione dimostrando di avere personalità.

SISSOKO   7  può non essere bellissimo a vedersi, ma riesce ad essere efficace contro la classe delle merengues.

ERIKSEN   6  in mezzo a tanta qualità sembra quasi un giocatore normale.

LLORENTE   7.5  lotta sulle palle alte, fa delle sponde interessanti, serve a Kane un golosissimo pallone che il golden boy non riesce a depositare in rete e si procurerebbe anche un rigore su cui l’arbitro sorvola. Direi che si merita più spazio anche in campionato.

KANE   6  induce Varane all’autogol e solo uno strepitoso Keylor Navas gli impedisce di riportarci in vantaggio nella ripresa.

ROSE   6  torna in campo nella ripresa dopo il lungo stop.

SON   SV

 

GLI AVVERSARI   6  hanno un tasso tecnico incredibile ma non si dimostrano ingiocabili come sinceramente mi aspettavo. È un punto d’oro, considerando anche il pareggio del Dortmund a Cipro.

Il Pagellone di SPURS 3-1 Borussia Dortmund

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS  6.5  tempestivo nelle uscite ed è un dettaglio non da poco quando giochi contro giocatori veloci come Aubameyang. Non può nulla sul capolavoro di Yarmolenko.

AURIER  6.5  Pochettino sceglie una partita delicata per far esordire il terzino ivoriano. L’ex PSG però dimostra di essere abituato a questo palcoscenico mostrando qualità e sostanza lungo la corsia destra. Il potenziale c’è, ora deve lavorare per inserirsi nei nostri meccanismi.

ALDERWEIRELD  6.5  chiusure chirurgiche e diagonali ben eseguite ci consentono di mantenere il vantaggio e resistere a quello che a tratti è sembrato un assedio (soprattutto nel primo tempo).

SANCHEZ  6  gara onesta, senza acuti ma soprattutto senza errori.

VERTONGHEN   7   se chiudiamo il primo tempo in vantaggio è gran parte merito suo e delle sue chiusure. Nel secondo tempo gli avversari man mano calano (soprattutto dopo il nostro terzo gol) e conseguentemente cala la pressione sulla difesa. L’espulsione nel finale non rovina la sua prestazione, soprattutto perchè la prossima partita non è a Madrid ma a Nicosia.

DAVIES   6.5  bene soprattutto in fase difensiva. Non si vede molto in attacco non per suoi demeriti ma per il tipo di partita che abbiamo disputato: stranamente pragmatici e poco fumosi.

DIER  6  si destreggia in mezzo ad un centrocampo di qualità come quello del Dortmund.

DEMBELE   6  questa volta non riesce ad avere il controllo del centrocampo per via della qualità degli avversari, ma tutto sommato se la cava.

ERIKSEN   7  fa sembrare naturale che il pallone rimanga incollato al piede dopo un lancio di cinquanta metri. La difesa ballerina del Dortmund è un invito a nozze per i suoi passaggi filtranti, con cui innesca ripetutamente Kane e Son.

SON   7.5  sblocca la partita con una bella incursione sulla sinistra ed il gentile contributo di Burki.

KANE  8  (Man of the Match)  l’uragano continua a soffiare e con un assist e due gol spazza via lo spettro di Wembley e dei tedeschi (spauracchi storici degli inglesi).

SISSOKO  sv

LLORENTE  sv

 

GLI AVVERSARI   6.5  vengono a fare la partita e ci riescono: il 64% di possesso palla contro di noi è un evento più unico che raro. Le partite però si vincono con i gol e con una buona difesa (cosa che abbiamo imparato sulla nostra pelle). Ovviamente il gol ingiustamente annullato a Aubameyang incide non poco sul risultato finale.

Il Pagellone di Leicester 1 – 6 SPURS

Photo courtesy of tottenhamhotspur.com

Photo courtesy of tottenhamhotspur.com

LLORIS   6   Sicuro su Vardy in avvio, il capitano viene poco chiamato in causa. La sua uscita in occasione dell’1-2 sarebbe da manuale del tempismo, se non fosse per il maldestro rinvio. Sfortunato nello scivolare lasciando lo specchio aperto per Chilwell. Tutto sommato errore indolore.

DIER   6.5   Ci mette un po’ a prendere le misure a Vardy, poi lo contiene benissimo, anche in velocità.

ALDERWEIRELD   7.5   Perfetto in difesa, fa la differenza anche in fase offensive. Lancio “alla Pirlo” per Son per lo 0-1, da un suo cross scaturisce il terzo gol, che da tranquillità alla squadra e apre le danze per la goleada.

VERTONGHEN   7   Guida la difesa alla grande, tiene la linea e non sbaglia mai un fuorigioco. Si, Vardy era in fuorigioco nell’azione dell’1-2.

DAVIES   6.5   Si ritrova a giocare titolare per tutto il 2017. Non ha la prorompenza di Rose, ma non ce lo ha fatto rimpiangere come si temeva. Continue reading

Il Pagellone di SPURS – Manchester United 2-1

Courtesy of www.tottenhamhotspur.com

Courtesy of www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6  Voto politico per il nostro capitano. Mai chiamato in causa, deve solo preoccuparsi di due velenosi tiri a girare del connazionale Martial. Non può nulla sul gol degli ospiti.

TRIPPIER   6   Meriterebbe di più per la solita prestazione importante, ma si fa saltare troppo facilmente da Martial in occasione del gol. Comunque si dimostra nuovamente una riserva di lusso.

ALDERWEIRELD   6.5   Come al solito preciso e puntuale in chiusura, il tutto condito dalle solite millimetriche sciabolate. Cancella Martial nel primo tempo, costringendolo a girare al largo per cercare maggiore fortuna. 

VERTONGHEN   6   Per Jan varrebbe lo stesso discorso fatto per Toby, ma si fa sorprendere da Rooney per il 2-1 che riapre i giochi. Altra prestazione solida, peccato per la distrazione. 

DAVIES   6.5   fa il suo sulla corsia di sinistra, sontuoso il suo cross per Wanyama. 

WANYAMA   7  già idolo della folla, apre nel migliore dei modi #TheLaneTheFinale. Elevazione degna di un giocatore NBA, ed imperioso colpo di testa che non lascia scampo a De Gea. Per il resto solita diga in mezzo al campo.

DIER   6.5  quantità e qualità sia in fase di possesso sia in rottura. Ho lasciato il commento del derby con l’Arsenal :)

ERIKSEN   7  Prestazione all’altezza del titolo di Player Of The Year. Sempre nel vivo del gioco, serve a Kane un delizioso pallone che l’uragano trasforma in oro. 12 assist nelle ultime 15 giornate. Quando è in giornata, è uno dei migliori d’Europa.

ALLI   6.5   Oggi non segna, ma è una costante spina nel fianco per i difensori dello United. Si guadagna con furbizia la punizione da cui scaturisce il 2-0.

SON   6  Son è così, prendere o lasciare. Moto perpetuo, crea sempre un pò di apprensione con la sua velocità e tecnica. Purtroppo però molto spesso si perde in un bicchier d’acqua. Meno brillante rispetto al Player of the month di aprile.

KANE   7.5  (Man of the Match)   lotta su ogni pallone, fa salire la squadra, torna a difendere. Attaccante totale. Segna il 49esimo gol tra le mura amiche con un tocco da vero rapace dell’area di rigore. Lo si vede segnare in tutti i modi, l’emblema dell’attaccante moderno.

DEMBELE  (dal 72′)   sv

WALKER  (dall’82’)   sv

 
GLI AVVERSARI   5.5   praticamente inesistenti nel primo tempo. Nel secondo tempo crescono leggermente e riescono a segnare un gol estemporaneo con Rooney (forse autogol Vertonghen). Primo e unico gol segnato dallo United in casa di una top 6, tipico di un atteggiamento votato a non prenderle. Incidono anche le scelte in ottica Europa League. 

Il Pagellone di Crystal Palace 0-1 SPURS

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6   avere un portiere che fa lo spettatore in campo per 97 minuti in trasferta contro la squadra più in forma del momento non è da tutti.

WALKER   6.5   tra Townsend, Zaha e Puncheon ha sempre a che fare con clienti scomodi, ma il nostro terzino non si scompone e prevale sulla corsia di destra.

ALDERWEIRELD   6.5  solita classe nel frustrare gli avversari, va anche vicino alla gloria personale girando dal cuore dell’area sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

DIER   7   prestazione convincente, sia nei 3 dietro sia in mezzo al campo.

VERTONGHEN   7   ennesima prova di solidità, fisica e mentale.

DAVIES   6  non puntiamo molto su di lui e sul suo lato, ma si fa trovare pronto quando viene chiamato in causa.

WANYAMA   6   lotta in mezzo al campo come ci ha abituato, ma l’ammonizione rimediata troppo presto e l’inutilità del pareggio che stava maturando spingono Pochettino a sostituirlo durante l’intervallo.

DEMBELE   5.5  qualche distrazione e qualche errore di troppo, un cartellino giallo e a quanto pare anche un infortunio (spero nulla di grave) gli fanno abbandonare il campo a fine primo tempo insieme al suo compagno di reparto.

ERIKSEN   8  (Man of the Match) è l’unico ispirato dei nostri in uno scialbo primo tempo e decide l’incontro nella ripresa con un gol fenomenale da casa sua. I veri giocatori si vedono nei momenti importanti e stasera ha dimostrato di essere grande.

ALLI   6  dopo essere stato nominato per la seconda volta consecutiva Young Player of the Year non riesce a lasciare il segno a Selhurst Park. Anche se alla fine va vicino al gol in un paio di occasioni.

KANE   6.5  la sua caparbietà porta al pesantissimo gol di Eriksen. Una volta tanto si accontenta del ruolo di gregario.

SISSOKO   6.5  utile alla manovra e nella melina finale, soprattutto quando, grazie al suo fisico, tiene gli avversari in scacco sulla bandierina del calcio d’angolo.

SON   6   partecipa all’assedio della ripresa senza particolari acuti.

 

GLI AVVERSARI   6  dopo aver battuto Chelsea, Arsenal e Liverpool nell’ultimo periodo, era sicuramente un crocevia importante per la nostra stagione. Prova superata a pieni voti dai nostri, contro un avversario che tutto sommato a venduto cara la pelle, senza però riuscire a replicare dopo il gol partita di Eriksen.