Il Pagellone di Hull City 1-7 SPURS

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6  incolpevole sul gol che gli nega la gioia di dividere il Golden Glove con Courtois. Forse è meglio così, perchè aver avuto la miglior difesa, il miglior attacco, il capocannoniere e pure il portiere con più clean sheets e non vincere nulla sarebbe stato ancora più beffardo (non che così non lo sia).

TRIPPIER   7.5  nel caso Walker dovesse lasciare la squadra in estate, Kieran sarebbe pronto a diventare un titolare fisso. Ha un piede educatissimo e sforna assist su assist.

ALDERWEIRELD   7  riesce a trovare la gioia del primo gol stagionale in Premier League, oltre alla solita ottima prestazione in difesa.

VERTONGHEN   5.5  l’unico neo della schiacciante prestazione odierna è il suo errore in occasione del gol dei padroni di casa.

DAVIES   7.5  trova il suo primo gol con la nostra maglia, e che gol!

WANYAMA   7.5  domina in mezzo al campo e si toglie pure la soddisfazione di chiudere la stagione con un gol.

DIER   7  splendido il lancio per Trippier in occasione del nostro secondo gol. In mezzo al campo, con la sua fisicità, ha vita facile contro avversari troppo arrendevoli.

ERIKSEN   7  regista avanzato di un’orchestra di prima qualità.

ALLI   7  chiude la sua seconda stagione in Premier League con un gol e tante giocate degne di nota (tra cui l’assist per il terzo gol di Kane). 

SON   7  anche lui saluta un’ottima stagione con una bella prestazione, condita da un assist e tante giocate di qualità. E’ arrivato in sordina, ma ora è uno dei nostri giocatori più pericolosi.

KANE   10  (Man of the Match) è in condizione clamorosa: tutto ciò che tocca diventa ora. Nel giro di una settimana va a segno per ben 8 volte (in 3 partite) andandosi a prendere di prepotenza il titolo di capocannoniere della Premier League per il secondo anno consecutivo (nonostante i 2 infortuni che non gli hanno permesso di giocare diverse partite).

DEMBELE   SV

SISSOKO  SV

JANSSEN  SV

GLI AVVERSARI   4   troppo brutti per restare in Premier.

Il Pagellone di Crystal Palace 0-1 SPURS

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6   avere un portiere che fa lo spettatore in campo per 97 minuti in trasferta contro la squadra più in forma del momento non è da tutti.

WALKER   6.5   tra Townsend, Zaha e Puncheon ha sempre a che fare con clienti scomodi, ma il nostro terzino non si scompone e prevale sulla corsia di destra.

ALDERWEIRELD   6.5  solita classe nel frustrare gli avversari, va anche vicino alla gloria personale girando dal cuore dell’area sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

DIER   7   prestazione convincente, sia nei 3 dietro sia in mezzo al campo.

VERTONGHEN   7   ennesima prova di solidità, fisica e mentale.

DAVIES   6  non puntiamo molto su di lui e sul suo lato, ma si fa trovare pronto quando viene chiamato in causa.

WANYAMA   6   lotta in mezzo al campo come ci ha abituato, ma l’ammonizione rimediata troppo presto e l’inutilità del pareggio che stava maturando spingono Pochettino a sostituirlo durante l’intervallo.

DEMBELE   5.5  qualche distrazione e qualche errore di troppo, un cartellino giallo e a quanto pare anche un infortunio (spero nulla di grave) gli fanno abbandonare il campo a fine primo tempo insieme al suo compagno di reparto.

ERIKSEN   8  (Man of the Match) è l’unico ispirato dei nostri in uno scialbo primo tempo e decide l’incontro nella ripresa con un gol fenomenale da casa sua. I veri giocatori si vedono nei momenti importanti e stasera ha dimostrato di essere grande.

ALLI   6  dopo essere stato nominato per la seconda volta consecutiva Young Player of the Year non riesce a lasciare il segno a Selhurst Park. Anche se alla fine va vicino al gol in un paio di occasioni.

KANE   6.5  la sua caparbietà porta al pesantissimo gol di Eriksen. Una volta tanto si accontenta del ruolo di gregario.

SISSOKO   6.5  utile alla manovra e nella melina finale, soprattutto quando, grazie al suo fisico, tiene gli avversari in scacco sulla bandierina del calcio d’angolo.

SON   6   partecipa all’assedio della ripresa senza particolari acuti.

 

GLI AVVERSARI   6  dopo aver battuto Chelsea, Arsenal e Liverpool nell’ultimo periodo, era sicuramente un crocevia importante per la nostra stagione. Prova superata a pieni voti dai nostri, contro un avversario che tutto sommato a venduto cara la pelle, senza però riuscire a replicare dopo il gol partita di Eriksen.

 

Il Pagellone di SPURS 4-0 Watford

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6.5  al rientro dopo l’indisposizione che l’ha tenuto fuori nel match di mercoledì in Galles, deve compiere qualche intervento nei primi minuti dell’incontro. Dopo la metà del primo tempo, grazie allo strapotere mostrato dai suoi compagni, la sua presenza in campo è una mera formalità.

TRIPPIER   7.5  è un terzino con piedi da traquartista e lo dimostra servendo sempre palloni interessantissimi ai suoi compagni. Dimostra inoltre di essere un’ottima alternativa sulla corsia di destra, per consentire a Walker di rifiatare di tanto in tanto.

ALDERWEIRELD   7   ennesimo clean sheet casalingo, ennesima prestazione impeccabile.

VERTONGHEN   7  dietro è un muro, e si fa vedere anche nella metà campo avversaria con un contropiede ispirato da un passaggio illuminante di Eriksen.

DAVIES   6.5  dietro non deve compiere particolari interventi e partecipa dignitosamente al possesso, senza mai cercare giocate interessanti.

DIER   7.5  nello scorso pagellone me lo sono dimenticato e non deve averla presa benissimo. Oggi mi obbliga a scrivere il suo nome scaricando in rete il pallone del raddoppio con un potente tiro dal limite.

DEMBELE   7  ennesima dimostrazione di superiorità in mezzo al campo.

SON   8  (Man of the Match) tra fine primo tempo ed inizio ripresa ammazza la gara con due splendidi gol. Soltanto la traversa e un errore da pochi passi gli negano la gioia di portarsi a casa il pallone. 

ERIKSEN   7  delizia il pubblico di White Hart Lane con qualche numero di magia e delle giocate illuminanti.

ALLI   7.5  sblocca la gara con uno spettacolare tiro a giro, praticamente da fermo, che non lascia scampo a Gomes. Che piede e che personalità!

JANSSEN   5  dopo la bella partita di mercoledì Poch gli offre un’altra chance da titolare, ma l’olandese delude per l’ennesima volta non riuscendo a far male alla rivedibile difesa della banda Mazzarri. Come detto da Scandellari: “Questo non segna neanche se gliela buttano addosso!”

KANE   7  al rientro dall’infortunio, dimostra di essere pronto per tornare a guidare il nostro attacco, cogliendo anche una traversa su punizione nel finale.

SISSOKO  SV

ONOMAH  SV

 

GLI AVVERSARI   4  giocare contro di noi in questo momento ed a White Hart Lane è obbiettivamente difficile, ma gli uomini di Mazzarri appaiono comunque troppo arrendevoli.

 

Il Pagellone di Burnley 0-2 SPURS

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6   spesso le squadre in trasferta al Turf Moor escono con le ossa rotte, e anche quando riescono ad espugnare il fortino dei clarets lo fanno con le dovute sofferenze. Noi non solo abbiamo vinto, ma lo abbiamo fatto senza lasciare praticamente nessuna occasione ai padroni di casa, facendo passare a Hugo una giornata tranquilla.

TRIPPIER   6   Poch concede un po’ di riposo a Walker, dando una chance da titolare a Trippier contro la sua ex squadra. Il ragazzo però sente troppo questa partita e commette qualche imprecisione di troppo in fase offensiva; dietro tutto regolare.

DIER   7.5  (Man of the Match) sceglie il momento giusto per segnare il suo primo gol stagionale, sbloccando una partita che rischiava di complicarsi oltremodo. Dietro è il solito muro.

ALDERWEIRELD   7   una bella punizione nel primo tempo e tanta qualità in fase di impostazione; in difesa è sempre una garanzia.

VERTONGHEN   6.5   non è chiamato a grossi straordinari; si limita ad imporre la sua superiorità agli avversari.

DAVIES   6  è un gregario, ma sa svolgere il suo ruolo al meglio.

WINKS   6   prima del brutto e stupido infortunio che lo costringe a lasciare il campo anzitempo, fa intravedere sia qualche bel passaggio sia qualche imprecisione.

WANYAMA   6.5   è un giocatore chiave per il nostro gioco, speriamo che sia solo una botta..

ERIKSEN   7   prima del gol di Dier è il nostro uomo più pericoloso, con conclusioni e passaggi filtranti che mettono in seria difficoltà Heaton e compagni. Propizia il gol del raddoppio con un bel lancio per Alli.

ALLI   5.5   sciupa due occasioni (la prima clamorosa) davanti alla porta che non sono da lui.

JANSSEN   6.5   la sfortuna non vuole abbandonare questo ragazzo. Dopo un anno decisamente sottotono ora arriva anche un infortunio durante una gara in cui tutto sommato stava dando il suo contributo.

DEMBELE   6.5   Poch vorrebbe concedergli un po’ di riposo in vista del tour de force di questa settimana, ma l’infortunio occorso a Wanyama obbliga il belga a scendere in campo.

SISSOKO   5   dimostra per l’ennesima volta di non essersi integrato nella squadra.

SON   6.5   entra al posto di Janssen a metà ripresa e chiude l’incontro con un facile tap in da due passi su suggerimento di Alli.

 

GLI AVVERSARI   5   visto quello che hanno fatto in stagione in casa mi aspettavo di più. Meglio così.

Il Pagellone di SPURS 4-0 Stoke City

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6.5   l’unico dei Potters ad impensierire il nostro portiere è Crouch (partendo da posizione di fuorigioco non ravvisata dalla terna arbitrale) con un tap-in da pochi passi che il nostro capitano è lesto a respingere col piede. Dopo quest’episodio si gode da posizione privilegiata lo show dei compagni.

WALKER   7   corre avanti e indietro per la corsia di destra come un treno ad alta velocità, servendo palloni interessanti ai nostri attaccanti. Prova anche ad andare a referto: nel primo tempo con una volè dal coefficiente di realizzazione elevatissimo e nel secondo con un rasoterra incrociato su assist del solito Eriksen.

DIER   7   dopo le brutte prestazioni contro Liverpool e Gent, torna su standard elevati con una prestazione convincente.

ALDERWEIRELD   7   dal punto di vista tecnico-tattico (per citare Capello) è irreprensibile come al solito, ma ci tiene con il fiato sospeso per aver lasciato anzitempo il terreno di gioco (per fortuna camminando senza problemi) dopo essersi accasciato a terra.

VERTONGHEN   7.5   solido in fase difensiva, si fa notare anche nell’area avversaria trovanfo però soltanto la traversa sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

DAVIES   6.5   in difesa ha vita facile, vista la pochezza dell’avversario, ma in fase offensiva potrebbe partecipare di più. Prestazione comunque ampiamente sufficiente.

WANYAMA   7.5   fare la diga in mezzo al campo oggi è più facile del solito, visto che lo Stoke non riesce praticamente mai a mettere il naso fuori dalla propria metà campo, ma gran parte del merito va ancora una volta al nostro mediano keniano ed al suo pressing asfissiante.

DEMBELE   7   infonde tranquillità e sicurezza ai compagni, oltre a servire soluzioni interessanti ai giocatori offensivi.

ERIKSEN   8   non trova la gioia personale, ma ispira la tripletta di Kane con due assist ed in generale offre sempre palloni interessanti ai propri compagni.

ALLI   7.5   dopo il brutto cartellino rosso rimediato giovedì a Wembley reagisce da campione, zittendo tutte le critiche con il gol che chiude i conti già a fine primo tempo.

KANE   10   (Man of the Match) sinceramente non ricordo di aver mai dato un 10 da quando faccio il pagellone. Evidentemente sono troppo severo, ma neanche Bale era mai riuscito a convincermi ad utilizzare due cifre per un voto. Oggi però la semplicità con cui Harry distrugge gli avversari in poco più di un quarto d’ora (dal quindicesimo al trentesimo circa del primo tempo) è disarmante, soprattutto se si contano le partite fatte in questo periodo dal nostro attaccante e quelle fatte dalla difesa avversaria (che veniva da due settimane di riposo). Ah, oltre alla tripletta c’è anche l’assist ad Alli per il definitivo 4 a 0. Incontenibile.

WIMMER   6.5   entra al posto di Alderweireld ad inizio ripresa, si fa trovare preparato e non fa rimpiangere il più blasonato compagno belga.

WINKS   6.5   ennesima prova di qualità per il giovane centrocampista cresciuto nel nostro vivaio.

SON   sv  entra nel finale per regalare una meritatissima standing ovation ad Harry Kane,

 

GLI AVVERSARI   4   come le volte che Grant deve raccogliere il pallone in fondo al sacco. Dominati dall’inizio alla fine.