Il Pagellone di SPURS – Stoke City 5-1

Courtesy of: www.tottenhamhotspur.com

Courtesy of: www.tottenhamhotspur.com

 

LLORIS   5.5   inoperoso per tutto il match, salva bene su Shaqiri. Poi però quella topica che gli costa il clean sheet. Meno male si sia giocato il jolly sul 5-0…

TRIPPIER   6   Solita consistente presenza in fase offensiva. Poco impegnato in difesa.

DIER   6   Gioca centrale a due dopo tempo immemore, ma lo Stoke davvero poca roba oggi. 

VERTONGHEN   6   Stesso discorso fatto per Dier, non deve impegnarsi più di tanto… 

DAVIES   6.5   Torna titolare e come Trippier si fa spesso vedere in fase offensiva. Splendido il cross per Kane in occasione del 3-0. 

WINKS   6   Gli anglofoni hanno un termine che si adatta perfettamente a HW, “composed”. Ordinato, preciso, pulito, anche se l’avversario è stato poco probante. 

DEMBELE   6   Inizia un pò indisciplinato e nervoso. Il gol dell’1-0 scioglie un pò di nervosismo per tutta la squadra, e Mousa comincia a giocare. Domina a centrocampo, ma più della sufficienza non si può vista la prestazione terribile degli avversari.

ALLI   6.5   Nel primo tempo gioca un pò a nascondino. Il vantaggio costringe lo Stoke a rischiare qualcosina in più, così il nostro #20 comincia a trovare più spazio. Ottimo il filtrante per il 2-0 di Son. 

ERIKSEN   6.5   Stesso discorso di Alli, si nasconde nel primo tempo. Nella ripresa trova più spazio e chiude un rapido contropiede, aprendo la manita in faccia agli avversari. 

SON   7.5 (Man of the Match)   Decido di premiare il sudcoreano per due motivi. Nel primo tempo è l’unico che punta l’uomo, ed una sua giocata sulla fascia propizia l’autogol di Shawcross. Nel secondo tempo, segna il gol spartiacque che dà tranquillità ai compagni, e rompe le speranze altrui. Ciliegina sulla torta, il preciso assist per Eriksen. 

KANE   7   Nei primi 50′, sembra si sia al 9 di agosto piuttosto che di dicembre, visto che spreca due limpide occasioni, che solo ad agosto gli si è visto fare. Poi tra 54′ e 65′ segna i gol numero 49 e 50 del suo anno solare. Numeri da giocatore che a mio avviso ha meritato la top 10 al Pallone d’Oro. 

LAMELA   (67′)   6   Entra a partita ormai chiusa, ma cerca con insistenza di farsi trovare in posizioni propizie per segnare. Segnali positivi.

SISSOKO   (77′)   sv

LLORENTE   (85′)   sv 

 

GLI AVVERSARI   4   Sono ormai abbonati ad imbarcate contro di noi. Il tabellino dice 17-1 nelle ultime quattro. Squadra disunita, attaccanti svogliati. Peggiore difesa della Premier al momento, ed oggi si è visto. 

Il Pagellone di SPURS – Manchester United 2-1

Courtesy of www.tottenhamhotspur.com

Courtesy of www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6  Voto politico per il nostro capitano. Mai chiamato in causa, deve solo preoccuparsi di due velenosi tiri a girare del connazionale Martial. Non può nulla sul gol degli ospiti.

TRIPPIER   6   Meriterebbe di più per la solita prestazione importante, ma si fa saltare troppo facilmente da Martial in occasione del gol. Comunque si dimostra nuovamente una riserva di lusso.

ALDERWEIRELD   6.5   Come al solito preciso e puntuale in chiusura, il tutto condito dalle solite millimetriche sciabolate. Cancella Martial nel primo tempo, costringendolo a girare al largo per cercare maggiore fortuna. 

VERTONGHEN   6   Per Jan varrebbe lo stesso discorso fatto per Toby, ma si fa sorprendere da Rooney per il 2-1 che riapre i giochi. Altra prestazione solida, peccato per la distrazione. 

DAVIES   6.5   fa il suo sulla corsia di sinistra, sontuoso il suo cross per Wanyama. 

WANYAMA   7  già idolo della folla, apre nel migliore dei modi #TheLaneTheFinale. Elevazione degna di un giocatore NBA, ed imperioso colpo di testa che non lascia scampo a De Gea. Per il resto solita diga in mezzo al campo.

DIER   6.5  quantità e qualità sia in fase di possesso sia in rottura. Ho lasciato il commento del derby con l’Arsenal :)

ERIKSEN   7  Prestazione all’altezza del titolo di Player Of The Year. Sempre nel vivo del gioco, serve a Kane un delizioso pallone che l’uragano trasforma in oro. 12 assist nelle ultime 15 giornate. Quando è in giornata, è uno dei migliori d’Europa.

ALLI   6.5   Oggi non segna, ma è una costante spina nel fianco per i difensori dello United. Si guadagna con furbizia la punizione da cui scaturisce il 2-0.

SON   6  Son è così, prendere o lasciare. Moto perpetuo, crea sempre un pò di apprensione con la sua velocità e tecnica. Purtroppo però molto spesso si perde in un bicchier d’acqua. Meno brillante rispetto al Player of the month di aprile.

KANE   7.5  (Man of the Match)   lotta su ogni pallone, fa salire la squadra, torna a difendere. Attaccante totale. Segna il 49esimo gol tra le mura amiche con un tocco da vero rapace dell’area di rigore. Lo si vede segnare in tutti i modi, l’emblema dell’attaccante moderno.

DEMBELE  (dal 72′)   sv

WALKER  (dall’82’)   sv

 
GLI AVVERSARI   5.5   praticamente inesistenti nel primo tempo. Nel secondo tempo crescono leggermente e riescono a segnare un gol estemporaneo con Rooney (forse autogol Vertonghen). Primo e unico gol segnato dallo United in casa di una top 6, tipico di un atteggiamento votato a non prenderle. Incidono anche le scelte in ottica Europa League. 

Il Pagellone di SPURS 4-0 Wba

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS 6 un clean sheet facile facile, visto che gli uomini di Pulis non riescono mai ad impensierirlo.

DIER 6.5 viene riproposto nella difesa a tre dopo la bella prova contro il Chelsea. Non deve fare gli straordinari per tenere a bada gli attaccanti avversari.

ALDERWEIRELD 6.5 ordinaria amministrazione e qualche bel lancio. Continue reading