Il Pagellone di SPURS – Stoke City 5-1

Courtesy of: www.tottenhamhotspur.com

Courtesy of: www.tottenhamhotspur.com

 

LLORIS   5.5   inoperoso per tutto il match, salva bene su Shaqiri. Poi però quella topica che gli costa il clean sheet. Meno male si sia giocato il jolly sul 5-0…

TRIPPIER   6   Solita consistente presenza in fase offensiva. Poco impegnato in difesa.

DIER   6   Gioca centrale a due dopo tempo immemore, ma lo Stoke davvero poca roba oggi. 

VERTONGHEN   6   Stesso discorso fatto per Dier, non deve impegnarsi più di tanto… 

DAVIES   6.5   Torna titolare e come Trippier si fa spesso vedere in fase offensiva. Splendido il cross per Kane in occasione del 3-0. 

WINKS   6   Gli anglofoni hanno un termine che si adatta perfettamente a HW, “composed”. Ordinato, preciso, pulito, anche se l’avversario è stato poco probante. 

DEMBELE   6   Inizia un pò indisciplinato e nervoso. Il gol dell’1-0 scioglie un pò di nervosismo per tutta la squadra, e Mousa comincia a giocare. Domina a centrocampo, ma più della sufficienza non si può vista la prestazione terribile degli avversari.

ALLI   6.5   Nel primo tempo gioca un pò a nascondino. Il vantaggio costringe lo Stoke a rischiare qualcosina in più, così il nostro #20 comincia a trovare più spazio. Ottimo il filtrante per il 2-0 di Son. 

ERIKSEN   6.5   Stesso discorso di Alli, si nasconde nel primo tempo. Nella ripresa trova più spazio e chiude un rapido contropiede, aprendo la manita in faccia agli avversari. 

SON   7.5 (Man of the Match)   Decido di premiare il sudcoreano per due motivi. Nel primo tempo è l’unico che punta l’uomo, ed una sua giocata sulla fascia propizia l’autogol di Shawcross. Nel secondo tempo, segna il gol spartiacque che dà tranquillità ai compagni, e rompe le speranze altrui. Ciliegina sulla torta, il preciso assist per Eriksen. 

KANE   7   Nei primi 50′, sembra si sia al 9 di agosto piuttosto che di dicembre, visto che spreca due limpide occasioni, che solo ad agosto gli si è visto fare. Poi tra 54′ e 65′ segna i gol numero 49 e 50 del suo anno solare. Numeri da giocatore che a mio avviso ha meritato la top 10 al Pallone d’Oro. 

LAMELA   (67′)   6   Entra a partita ormai chiusa, ma cerca con insistenza di farsi trovare in posizioni propizie per segnare. Segnali positivi.

SISSOKO   (77′)   sv

LLORENTE   (85′)   sv 

 

GLI AVVERSARI   4   Sono ormai abbonati ad imbarcate contro di noi. Il tabellino dice 17-1 nelle ultime quattro. Squadra disunita, attaccanti svogliati. Peggiore difesa della Premier al momento, ed oggi si è visto. 

Il Pagellone di SPURS 4-1 Liverpool

fonte: tottenhamhotspur.com

fonte: tottenhamhotspur.com

LLORIS 7 dimostra per l’ennesima volta di essere uno dei migliori portieri in circolazione con uscite tempestive e riflessi felini.

TRIPPIER 7 serve a Kane la palla dell’uno a zero e riesce a contenere Coutinho.

ALDERWEIRELD 7 solida prestazione difensiva, senza fronzoli e molto efficace. Continue reading

Il Pagellone di Huddersfield 0-4 SPURS

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6  una bella parata dopo 5 minuti, poi deve limitarsi a gestire i retropassaggi dei suoi compagni.

TRIPPIER   7  dimostra di essere una valida alternativa sulla destra con assist e belle discese lungo la fascia.

ALDERWEIRELD   6.5  una delle giornate più tranquille da quando calca i campi di Premier League.

SANCHEZ   6  ogni tanto stacca la spina e si addormenta, ma con gli avversari di oggi tutto sommato si può anche abbassare la guardia ogni tanto.

VERTONGHEN   6.5  partita tranquilla, arriva anche al tiro senza però trovare lo specchio della porta.

DAVIES   7.5  se Davies continua a sfornare prestazioni di questo livello, Rose può anche andarsene a giocare “up north” come minacciato in estate. Un gol (che potevano essere due se Kane lo avesse servito dopo aver sottratto la palla a Lossl), un assist ed un clean sheet: chi lo ha in squadra al Fantasy Premier League ringrazierà sicuramente.

WINKS   6.5  detta i tempi in mezzo al campo senza troppo pressing da parte degli avversari.

DIER   6.5  in fase di rottura ha vita facile; partecipa alla manovra offensiva senza strafare.

ALLI   6  un palo ed una simulazione di pessimo gusto ed inutile visto che la partita era già chiusa da tempo. Deve ancora maturare per gestire l’enorme talento che ha.

ERIKSEN   6.5  chi invece sa gestirsi alla perfezione è il piccolo mago danese, che orchestra le nostre manovre e trova gli spazi giusti anche quando non vuole passarla (vedasi il gol di Davies).

KANE   8.5  (Man of the Match) continua il momento di forma devastante per il nostro centravanti. Con una doppietta ed uno splendido passaggio per Eriksen in occasione del gol di Davies, impiega soltanto 23 minuti per spazzare via la debole resistenza degli avversari. Implacabile.

SISSOKO   6.5  trova la sua prima gioia con la nostra maglia dopo più di un anno (sempre che non venga assegnato l’autogol).

WALKER-PETERS  sv

SON  sv

 

GLI AVVERSARI   4.5  hanno già raccolto punti importanti, ma oggi dimostrano di non avere le carte in regola per poter restare in Premier League.

Il Pagellone di Apoel Nicosia 0-3 SPURS

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6  ottimo tra i pali, ma con i piedi mamma mia..

AURIER   5  altra brutta prestazione per l’ivoriano dopo la figuraccia di sabato. Scivola in occasione della clamorosa traversa colpita dai padroni di casa ed è sempre in ritardo sul diretto avversario. Appena esce chiudiamo la pratica aggiungendo altri due gol a quello segnato nel primo tempo; sarà un caso?

ALDERWEIRELD   6  dietro è meno preciso del solito, ma con l’avversario di stasera può permettersi qualche sbavatura. Serve a Kane la palla che sblocca il match.

SANCHEZ   5.5  ancora lontano dal livello dei suoi compagni di reparto.

DAVIES   6  partita onesta, senza eccessi nè difetti.

TRIPPIER   6.5  solida prestazione, prima a sinistra e poi a destra. Pennella sulla testa di Kane il pallone del definitivo tre a zero.

WINKS   6  senza Eriksen e Dembele tocca al giovane Harry fare le veci del regista. Ci riesce in parte, ma contro questi qua non è un test attendibile.

DIER   6.5  nel brutto primo tempo disputato dai nostri è uno di quelli che sfigura meno. Nella ripresa ha vita facile in mezzo al campo.

SISSOKO   6.5  molto bene quando si sposta sulla destra. Serve anche a Kane un ottimo pallone in occasione del secondo gol.

SON   5.5  non riesce mai a creare grattacapi alla modesta difesa avversaria.

KANE   9  (Man of the Match)  ancora una volta si carica il peso della squadra sulle robuste spalle e ci traina verso una vittoria doverosa per le nostre speranze di qualificazione. Si porta a casa il pallone con le stelle, che andrà a fare compagnia a diversi palloni con il logo della Premier a casa sua.

LLORENTE   6  nonostante abbia a disposizione una buona mezz’ora, entra quando ormai la pratica è risolta e non gli vengono serviti palloni interessanti.

N’KOUDOU   6  ci prova sulla corsia di sinistra, ma senza combinare nulla di che.

GEORGIU  SV

 

GLI AVVERSARI   6.5  fanno anche troppo per la squadra che sono.

Il Pagellone di Everton – SPURS 0-3

Courtesy of: www.tottenhamhotspur.com

Courtesy of: www.tottenhamhotspur.com

 

LLORIS   6   Quasi uno spettatore pagato e non pagante. La nostra difesa concede un solo tiro in porta all’undici di Koeman, facendo passare un pomeriggio tranquillo al nostro capitano.

TRIPPIER   6   Ricopre bene il ruolo di wing-back coprendo egregiamente tutta la fascia. Prestazione sufficiente sia in ambito difensivo che offensivo. 

ALDERWEIRELD   6.5   Difesa praticamente perfetta nel pomeriggio in Merseyside. Toby la guida sapientemente.  

VERTONGHEN   6.5   Vale lo stesso discorso fatto per il connazionale compagno di reparto. 

SANCHEZ   6.5   Resosi famoso in settimana per un volo di prima classe regalato a Dani Alves, il colombiano gioca un’ottima partita al suo esordio da titolare. Rapido, forte fisicamente, sembra già in sintonia con gli altri due centrali ex Ajax. Se il buongiorno si vede dal mattino…

DAVIES   7.5   (Man of the Match ex-aqueo)   Grande pomeriggio per il terzino gallese. Propizia il gol dello 0-2 costringendo Pickford ad una difficile respinta, successivamente serve a Kane una palla perfetta per il gol che chiude la partita. Sia lui che Trippier fanno pagare caro a Koeman la scelta di andare a quattro in difesa. Certo Rose offre una maggiore presenza fisica e maggiore corsa, ma Ben non ce lo sta certo facendo rimpiangere troppo. 

DIER   6.5   Importantissimo lavoro a centrocampo per non concedere tempo e spazio a giocatori tecnici come Rooney, Klaassen e Sigurdsson. Insieme a Sissoko forma una grande cerniera che permette a quelli davanti di esprimersi liberamente, allo stesso tempo offrendo ulteriore protezione ad una già impeccabile difesa. 

SISSOKO   6   Buona prestazione del francese nell’inconsueto ruolo di interno di centrocampo. Bene in fase di interdizione, un pò meno in impostazione e tocco finale. Potrebbe ricevere un voto più alto, ma a volte il suo decision-making e la sua esecuzione sono ampiamente rivedibili. Vedasi un’occasione in cui poteva tranquillamente evitare di andare in fuorigioco, un passaggio cortissimo su un contropiede, e il colpo di testa che spara in curva a tu per tu con Pickford.

ERIKSEN   7   A differenza di altre stagioni, quando entra in condizione intorno a novembre, quest’anno il danese è già ampiamente in palla. Grande intelligenza calcistica, supportata da tecnica sublime. Certe sue giocate sono una delizia per gli occhi. Si traveste da rapace d’area per il gol che incanala la partita verso la vittoria ospite. Piccola nota di colore, raggiunge Lord Bendtner al vertice dei danesi più prolifici in Premier (!!!).  

ALLI   6   Meno scintillante di quanto sia abituato, oggi lascia il palcoscenico ad altri compagni. Comunque sempre nel vivo del gioco, ma a volte eccessivamente lezioso. Per esempio, ha sul piede la palla dello 0-3, ma invece di un più sicuro piattone, cerca la giocata “alla Di Canio” con risultati rivedibili. Meno male che il tutto sia stato ininfluente ai fini del risultato finale. 

KANE   7.5   (Man of the Match ex-aqueo)   Diciamo che in realtà meriterebbe 100! 100 come i suoi gol con la nostra maglia, 79 in Premier League. E praticamente saltando ogni anno qualche match per infortunio, e senza mai timbrare ad agosto. Non credo nelle coincidenze e nella scaramanzia, ma il fatto che appena iniziato settembre abbia già segnato 4 gol (2 in nazionale) è quasi incredibile. Primo gol oggi quasi senza cercarlo – però cosa aspettarsi da uno che vede la porta come pochi?. Secondo gol come da abitudine. I primi due di una lunga serie. 

DEMBELE   sv   (dal 71′) 

WINKS   sv   (dal 78′) 

SON   sv   (dall’ 85′)

GLI AVVERSARI   5   Ci si aspetterebbe di più da una squadra che ha speso tanto in estate, comprando ottimi giocatori. Seconda sconfitta in due contro squadre di calibro superiore. C’è ancora tanto da lavorare per Koeman per trovare l’assetto migliore.