Il Pagellone di West Ham 2-3 SPURS

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6.5  qualche bella uscita e un paio di parate sul Chicharito. Incolpevole sui gol.

AURIER   4  un caprone. Ci complica la giornata con una folle espulsione sul 3 a 1 nella metacampo avversaria. Alla fine riusciamo lo stesso a portare a casa i 3 punti, ma dovendo sudare fino al 96esimo una partita che al sessantesimo era già chiusa. Errore imperdonabile.

ALDERWEIRELD   6.5  è costretto diverse volte a coprire le sviste di Aurier e Sanchez, che ancora devono capire come si gioca in Inghilterra.

SANCHEZ   6  sufficiente ma non si è ancora ambientato del tutto.

VERTONGHEN   7  solido in difesa, si fa notare anche in fase offensiva con delle belle discese lungo la corsia sinistra.

DAVIES   6  gara onesta, senza lampi e senza lacune.

SISSOKO   6  in mezzo al campo è un pesce fuor d’acqua, ma quando svaria sulla corsia destra fa vedere qualche bella giocata.

DIER   6.5  tanta legna in mezzo al campo, in una partita in cui l’intensità è alle stelle.

ERIKSEN   7  la sua classe è di ispirazione per tutta la squadra. In occasione del primo gol di Kane è bravissimo a trovare Alli sulla destra e nella ripresa mette la sua firma personale sulla partita con un bel tiro piazzato.

ALLI   6  nella prima mezz’ora dorme, poi si sveglia e prima serve a Kane la palla dell’1 a 0 dopo un bell’inserimento, poi da un suo tiro respinto da Hart si genera anche il due a zero. Dopo questi due lampi torna in letargo, ma è fondamentale per il risultato.

KANE  8 (Man of the Match) due gol, due pali, tantissima qualità e quantità. E’ un vero e proprio trascinatore e quando è in forma le difese avversarie non lo possono contenere.

TRIPPIER   6  sostituisce lo scellerato Aurier sulla corsia di destra nella fase più complicata del match.

WINKS   6.5  anche lui entra quando dobbiamo contenere e dà un buon contributo cercando di tenere il pallone il più possibile lontano dalla nostra area.

LLORENTE   sv

 

GLI AVVERSARI   6  partono bene, tenendo bene il campo per una buona mezz’ora. Poi vengono stesi dai due gol di Kane e sembrano alzare bandiera bianca. La Premier però è imprevedibile e, soprattutto se hai in campo un cogl***e come Aurier, anche con un vantaggio di tre reti non puoi stare tranquillo.

Il Pagellone di SPURS 3-1 Borussia Dortmund

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS  6.5  tempestivo nelle uscite ed è un dettaglio non da poco quando giochi contro giocatori veloci come Aubameyang. Non può nulla sul capolavoro di Yarmolenko.

AURIER  6.5  Pochettino sceglie una partita delicata per far esordire il terzino ivoriano. L’ex PSG però dimostra di essere abituato a questo palcoscenico mostrando qualità e sostanza lungo la corsia destra. Il potenziale c’è, ora deve lavorare per inserirsi nei nostri meccanismi.

ALDERWEIRELD  6.5  chiusure chirurgiche e diagonali ben eseguite ci consentono di mantenere il vantaggio e resistere a quello che a tratti è sembrato un assedio (soprattutto nel primo tempo).

SANCHEZ  6  gara onesta, senza acuti ma soprattutto senza errori.

VERTONGHEN   7   se chiudiamo il primo tempo in vantaggio è gran parte merito suo e delle sue chiusure. Nel secondo tempo gli avversari man mano calano (soprattutto dopo il nostro terzo gol) e conseguentemente cala la pressione sulla difesa. L’espulsione nel finale non rovina la sua prestazione, soprattutto perchè la prossima partita non è a Madrid ma a Nicosia.

DAVIES   6.5  bene soprattutto in fase difensiva. Non si vede molto in attacco non per suoi demeriti ma per il tipo di partita che abbiamo disputato: stranamente pragmatici e poco fumosi.

DIER  6  si destreggia in mezzo ad un centrocampo di qualità come quello del Dortmund.

DEMBELE   6  questa volta non riesce ad avere il controllo del centrocampo per via della qualità degli avversari, ma tutto sommato se la cava.

ERIKSEN   7  fa sembrare naturale che il pallone rimanga incollato al piede dopo un lancio di cinquanta metri. La difesa ballerina del Dortmund è un invito a nozze per i suoi passaggi filtranti, con cui innesca ripetutamente Kane e Son.

SON   7.5  sblocca la partita con una bella incursione sulla sinistra ed il gentile contributo di Burki.

KANE  8  (Man of the Match)  l’uragano continua a soffiare e con un assist e due gol spazza via lo spettro di Wembley e dei tedeschi (spauracchi storici degli inglesi).

SISSOKO  sv

LLORENTE  sv

 

GLI AVVERSARI   6.5  vengono a fare la partita e ci riescono: il 64% di possesso palla contro di noi è un evento più unico che raro. Le partite però si vincono con i gol e con una buona difesa (cosa che abbiamo imparato sulla nostra pelle). Ovviamente il gol ingiustamente annullato a Aubameyang incide non poco sul risultato finale.

Il Pagellone di Everton – SPURS 0-3

Courtesy of: www.tottenhamhotspur.com

Courtesy of: www.tottenhamhotspur.com

 

LLORIS   6   Quasi uno spettatore pagato e non pagante. La nostra difesa concede un solo tiro in porta all’undici di Koeman, facendo passare un pomeriggio tranquillo al nostro capitano.

TRIPPIER   6   Ricopre bene il ruolo di wing-back coprendo egregiamente tutta la fascia. Prestazione sufficiente sia in ambito difensivo che offensivo. 

ALDERWEIRELD   6.5   Difesa praticamente perfetta nel pomeriggio in Merseyside. Toby la guida sapientemente.  

VERTONGHEN   6.5   Vale lo stesso discorso fatto per il connazionale compagno di reparto. 

SANCHEZ   6.5   Resosi famoso in settimana per un volo di prima classe regalato a Dani Alves, il colombiano gioca un’ottima partita al suo esordio da titolare. Rapido, forte fisicamente, sembra già in sintonia con gli altri due centrali ex Ajax. Se il buongiorno si vede dal mattino…

DAVIES   7.5   (Man of the Match ex-aqueo)   Grande pomeriggio per il terzino gallese. Propizia il gol dello 0-2 costringendo Pickford ad una difficile respinta, successivamente serve a Kane una palla perfetta per il gol che chiude la partita. Sia lui che Trippier fanno pagare caro a Koeman la scelta di andare a quattro in difesa. Certo Rose offre una maggiore presenza fisica e maggiore corsa, ma Ben non ce lo sta certo facendo rimpiangere troppo. 

DIER   6.5   Importantissimo lavoro a centrocampo per non concedere tempo e spazio a giocatori tecnici come Rooney, Klaassen e Sigurdsson. Insieme a Sissoko forma una grande cerniera che permette a quelli davanti di esprimersi liberamente, allo stesso tempo offrendo ulteriore protezione ad una già impeccabile difesa. 

SISSOKO   6   Buona prestazione del francese nell’inconsueto ruolo di interno di centrocampo. Bene in fase di interdizione, un pò meno in impostazione e tocco finale. Potrebbe ricevere un voto più alto, ma a volte il suo decision-making e la sua esecuzione sono ampiamente rivedibili. Vedasi un’occasione in cui poteva tranquillamente evitare di andare in fuorigioco, un passaggio cortissimo su un contropiede, e il colpo di testa che spara in curva a tu per tu con Pickford.

ERIKSEN   7   A differenza di altre stagioni, quando entra in condizione intorno a novembre, quest’anno il danese è già ampiamente in palla. Grande intelligenza calcistica, supportata da tecnica sublime. Certe sue giocate sono una delizia per gli occhi. Si traveste da rapace d’area per il gol che incanala la partita verso la vittoria ospite. Piccola nota di colore, raggiunge Lord Bendtner al vertice dei danesi più prolifici in Premier (!!!).  

ALLI   6   Meno scintillante di quanto sia abituato, oggi lascia il palcoscenico ad altri compagni. Comunque sempre nel vivo del gioco, ma a volte eccessivamente lezioso. Per esempio, ha sul piede la palla dello 0-3, ma invece di un più sicuro piattone, cerca la giocata “alla Di Canio” con risultati rivedibili. Meno male che il tutto sia stato ininfluente ai fini del risultato finale. 

KANE   7.5   (Man of the Match ex-aqueo)   Diciamo che in realtà meriterebbe 100! 100 come i suoi gol con la nostra maglia, 79 in Premier League. E praticamente saltando ogni anno qualche match per infortunio, e senza mai timbrare ad agosto. Non credo nelle coincidenze e nella scaramanzia, ma il fatto che appena iniziato settembre abbia già segnato 4 gol (2 in nazionale) è quasi incredibile. Primo gol oggi quasi senza cercarlo – però cosa aspettarsi da uno che vede la porta come pochi?. Secondo gol come da abitudine. I primi due di una lunga serie. 

DEMBELE   sv   (dal 71′) 

WINKS   sv   (dal 78′) 

SON   sv   (dall’ 85′)

GLI AVVERSARI   5   Ci si aspetterebbe di più da una squadra che ha speso tanto in estate, comprando ottimi giocatori. Seconda sconfitta in due contro squadre di calibro superiore. C’è ancora tanto da lavorare per Koeman per trovare l’assetto migliore. 

Il Pagellone di Hull City 1-7 SPURS

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6  incolpevole sul gol che gli nega la gioia di dividere il Golden Glove con Courtois. Forse è meglio così, perchè aver avuto la miglior difesa, il miglior attacco, il capocannoniere e pure il portiere con più clean sheets e non vincere nulla sarebbe stato ancora più beffardo (non che così non lo sia).

TRIPPIER   7.5  nel caso Walker dovesse lasciare la squadra in estate, Kieran sarebbe pronto a diventare un titolare fisso. Ha un piede educatissimo e sforna assist su assist.

ALDERWEIRELD   7  riesce a trovare la gioia del primo gol stagionale in Premier League, oltre alla solita ottima prestazione in difesa.

VERTONGHEN   5.5  l’unico neo della schiacciante prestazione odierna è il suo errore in occasione del gol dei padroni di casa.

DAVIES   7.5  trova il suo primo gol con la nostra maglia, e che gol!

WANYAMA   7.5  domina in mezzo al campo e si toglie pure la soddisfazione di chiudere la stagione con un gol.

DIER   7  splendido il lancio per Trippier in occasione del nostro secondo gol. In mezzo al campo, con la sua fisicità, ha vita facile contro avversari troppo arrendevoli.

ERIKSEN   7  regista avanzato di un’orchestra di prima qualità.

ALLI   7  chiude la sua seconda stagione in Premier League con un gol e tante giocate degne di nota (tra cui l’assist per il terzo gol di Kane). 

SON   7  anche lui saluta un’ottima stagione con una bella prestazione, condita da un assist e tante giocate di qualità. E’ arrivato in sordina, ma ora è uno dei nostri giocatori più pericolosi.

KANE   10  (Man of the Match) è in condizione clamorosa: tutto ciò che tocca diventa ora. Nel giro di una settimana va a segno per ben 8 volte (in 3 partite) andandosi a prendere di prepotenza il titolo di capocannoniere della Premier League per il secondo anno consecutivo (nonostante i 2 infortuni che non gli hanno permesso di giocare diverse partite).

DEMBELE   SV

SISSOKO  SV

JANSSEN  SV

GLI AVVERSARI   4   troppo brutti per restare in Premier.

Il Pagellone di SPURS 2-0 Arsenal

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   7  soprattutto ad inizio partita, ci affidiamo spesso al nostro estremo difensore in fase di palleggio e Hugo è bravo a non farsi intimidire dal pressing degli uomini di Wenger. Salva anche la vita ad un vip con una  bella parata su un tiro a giro di Ramsey.

TRIPPIER   7  in campo a sorpresa al posto del più gettonato Walker, non sfigura difendendo efficacemente sulla corsia di destra.

DIER   7  quantità e qualità sia in fase di possesso sia in rottura.

ALDERWEIRELD   7  granitico come sempre in difesa e sicuro in fase di impostazione.

VERTONGHEN   8  (Man of the Match) si guadagna il titolo di migliore in campo in questo ultimo derby a White Hart Lane con una prestazione solida e rassicurante per i compagni di squadra. Giroud, Sanchez e Ozil non riescono a superarlo mai.

DAVIES   6.5  fa il suo sulla corsia di sinistra, arrivando spesso anche al cross.

WANYAMA   7.5  con Dembele in panchina ha tutto il peso del centrocampo sulle sue spalle, ma non si scompone ed annienta gli avversari.

ERIKSEN   7  commette un brutto errore da due passi nel primo tempo, ma si fa perdonare con la giocata che manda in rete Alli.

ALLI   7.5  sbaglia un gol incredibile nel primo tempo, ma non si demoralizza e ci porta in vantaggio con una bella zampata in mezzo a cinque maglie rosse.

SON   7  nel primo tempo mette costantemente in difficoltà Chamberlain (che non è proprio un terzino). Nella ripresa i suoi compagni salgono in cattedra ed il coreano viene un po’ eclissato.

KANE   7.5  lotta su ogni pallone come un gladiatore, partecipa all’azione del primo gol, si procura e trasforma il rigore (sacrosanto checché ne dica Marianella) del definitivo due a zero.

DEMBELE  SV

SISSOKO  SV

WALKER  SV

 
GLI AVVERSARI   5  nel primo tempo ci tengono testa (anche se sbagliamo due chances clamorose), ma dopo i due gol nel giro di 2 minuti non riescono a rientrare in partita. Era fondamentale vincere l’ultimo derby a WHL per farlo riposare in pace. Finalmente finiranno dietro di noi, anche se abbiamo ben altri traguardi a cui pensare ;)