Il Pagellone di Real Madrid 1-1 SPURS

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   8.5  (Man of the Match) se andiamo via dal Bernabeu con un preziosissimo punto, gran parte del merito è del nostro esperto portiere transalpino. Non riesce a neutralizzare CR7 dagli undici metri, ma nel secondo tempo si supera sul portoghese e soprattutto su un colpo di testa da distanza ravvicinata di Benzema.

AURIER   5.5  disputerebbe anche una buona partita, ma rovina tutto causando il rigore del pareggio con una scivolata maldestra.

SANCHEZ   6  meglio da terzo a destra piuttosto che al centro. Speriamo che anche in Premier Poch lo riproponga in questo ruolo.

DIER   6.5  torna al centro della difesa dopo aver giocato regolarmente da mediano. Dimostra di non aver perso l’istinto da difensore prendendo sempre sagge decisioni.

ALDERWEIRELD   6.5  che sia centrale, destra o sinistra, è quasi sempre una garanzia.

VERTONGHEN   6.5  lascia sfilare colpevolmente il pallone in occasione del palo di Ronaldo. Poi inizia a carburare e prende confidenza con la fascia sinistra.

WINKS   6.5  alla sua età si potrebbe sentire un po’ di pressione ad avere le chiavi del centrocampo in una partita di Champions League al Bernabeu contro il Real Madrid, ma Harry sa tenere a freno l’emozione dimostrando di avere personalità.

SISSOKO   7  può non essere bellissimo a vedersi, ma riesce ad essere efficace contro la classe delle merengues.

ERIKSEN   6  in mezzo a tanta qualità sembra quasi un giocatore normale.

LLORENTE   7.5  lotta sulle palle alte, fa delle sponde interessanti, serve a Kane un golosissimo pallone che il golden boy non riesce a depositare in rete e si procurerebbe anche un rigore su cui l’arbitro sorvola. Direi che si merita più spazio anche in campionato.

KANE   6  induce Varane all’autogol e solo uno strepitoso Keylor Navas gli impedisce di riportarci in vantaggio nella ripresa.

ROSE   6  torna in campo nella ripresa dopo il lungo stop.

SON   SV

 

GLI AVVERSARI   6  hanno un tasso tecnico incredibile ma non si dimostrano ingiocabili come sinceramente mi aspettavo. È un punto d’oro, considerando anche il pareggio del Dortmund a Cipro.

Il Pagellone di Apoel Nicosia 0-3 SPURS

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6  ottimo tra i pali, ma con i piedi mamma mia..

AURIER   5  altra brutta prestazione per l’ivoriano dopo la figuraccia di sabato. Scivola in occasione della clamorosa traversa colpita dai padroni di casa ed è sempre in ritardo sul diretto avversario. Appena esce chiudiamo la pratica aggiungendo altri due gol a quello segnato nel primo tempo; sarà un caso?

ALDERWEIRELD   6  dietro è meno preciso del solito, ma con l’avversario di stasera può permettersi qualche sbavatura. Serve a Kane la palla che sblocca il match.

SANCHEZ   5.5  ancora lontano dal livello dei suoi compagni di reparto.

DAVIES   6  partita onesta, senza eccessi nè difetti.

TRIPPIER   6.5  solida prestazione, prima a sinistra e poi a destra. Pennella sulla testa di Kane il pallone del definitivo tre a zero.

WINKS   6  senza Eriksen e Dembele tocca al giovane Harry fare le veci del regista. Ci riesce in parte, ma contro questi qua non è un test attendibile.

DIER   6.5  nel brutto primo tempo disputato dai nostri è uno di quelli che sfigura meno. Nella ripresa ha vita facile in mezzo al campo.

SISSOKO   6.5  molto bene quando si sposta sulla destra. Serve anche a Kane un ottimo pallone in occasione del secondo gol.

SON   5.5  non riesce mai a creare grattacapi alla modesta difesa avversaria.

KANE   9  (Man of the Match)  ancora una volta si carica il peso della squadra sulle robuste spalle e ci traina verso una vittoria doverosa per le nostre speranze di qualificazione. Si porta a casa il pallone con le stelle, che andrà a fare compagnia a diversi palloni con il logo della Premier a casa sua.

LLORENTE   6  nonostante abbia a disposizione una buona mezz’ora, entra quando ormai la pratica è risolta e non gli vengono serviti palloni interessanti.

N’KOUDOU   6  ci prova sulla corsia di sinistra, ma senza combinare nulla di che.

GEORGIU  SV

 

GLI AVVERSARI   6.5  fanno anche troppo per la squadra che sono.

Il Pagellone di SPURS 3-1 Borussia Dortmund

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS  6.5  tempestivo nelle uscite ed è un dettaglio non da poco quando giochi contro giocatori veloci come Aubameyang. Non può nulla sul capolavoro di Yarmolenko.

AURIER  6.5  Pochettino sceglie una partita delicata per far esordire il terzino ivoriano. L’ex PSG però dimostra di essere abituato a questo palcoscenico mostrando qualità e sostanza lungo la corsia destra. Il potenziale c’è, ora deve lavorare per inserirsi nei nostri meccanismi.

ALDERWEIRELD  6.5  chiusure chirurgiche e diagonali ben eseguite ci consentono di mantenere il vantaggio e resistere a quello che a tratti è sembrato un assedio (soprattutto nel primo tempo).

SANCHEZ  6  gara onesta, senza acuti ma soprattutto senza errori.

VERTONGHEN   7   se chiudiamo il primo tempo in vantaggio è gran parte merito suo e delle sue chiusure. Nel secondo tempo gli avversari man mano calano (soprattutto dopo il nostro terzo gol) e conseguentemente cala la pressione sulla difesa. L’espulsione nel finale non rovina la sua prestazione, soprattutto perchè la prossima partita non è a Madrid ma a Nicosia.

DAVIES   6.5  bene soprattutto in fase difensiva. Non si vede molto in attacco non per suoi demeriti ma per il tipo di partita che abbiamo disputato: stranamente pragmatici e poco fumosi.

DIER  6  si destreggia in mezzo ad un centrocampo di qualità come quello del Dortmund.

DEMBELE   6  questa volta non riesce ad avere il controllo del centrocampo per via della qualità degli avversari, ma tutto sommato se la cava.

ERIKSEN   7  fa sembrare naturale che il pallone rimanga incollato al piede dopo un lancio di cinquanta metri. La difesa ballerina del Dortmund è un invito a nozze per i suoi passaggi filtranti, con cui innesca ripetutamente Kane e Son.

SON   7.5  sblocca la partita con una bella incursione sulla sinistra ed il gentile contributo di Burki.

KANE  8  (Man of the Match)  l’uragano continua a soffiare e con un assist e due gol spazza via lo spettro di Wembley e dei tedeschi (spauracchi storici degli inglesi).

SISSOKO  sv

LLORENTE  sv

 

GLI AVVERSARI   6.5  vengono a fare la partita e ci riescono: il 64% di possesso palla contro di noi è un evento più unico che raro. Le partite però si vincono con i gol e con una buona difesa (cosa che abbiamo imparato sulla nostra pelle). Ovviamente il gol ingiustamente annullato a Aubameyang incide non poco sul risultato finale.

Il Pagellone di CSKA Mosca 0-1 SPURS

Fonte: tottenhamhotspur.com

Fonte: tottenhamhotspur.com

LLORIS 6 arriva un bel clean sheet anche in Champions League, fondamentale anche ai fini del risultato. Il nostro estremo difensore però non è mai impensierito dagli avversari.

TRIPPIER 6 Pochettino lo schiera a sorpresa, visto il momento di grazia del nostro terzino destro titolare. Kieran però si fa trovare pronto e risponde con una discreta prestazione. Ad inizio ripresa ha una bella occasione per servire uno dei tre nostri giocatori soli in mezzo all’area, ma si fa ingolosire e conclude malamente.

ALDERWEIRELD 6.5 molto bene dietro, da menzionare soprattutto un bell’intervento in scivolata su un avversario lanciato a rete. Sul finire del primo tempo ha l’occasione di portarci in vantaggio ma di testa é stranamente impreciso (ogni tanto capita anche ai migliori). Continue reading

Il Pagellone di Southampton – SPURS 0-2

 

Courtesy of www.tottenhamhotspur.com

Courtesy of www.tottenhamhotspur.com

 

LLORIS   6.5   Chiamato in causa solo all’inizio e alla fine del match. Fondamentale l’intervento su Mané sullo 0-0, quello su Ward-Prowse nel recupero ci evita qualche apprensione. Clean sheet meritato.

WALKER   6.5   Non ha in Tadic un cliente semplice, ma se la cava egregiamente. Si propone quando può, senza sfigurare. Bravissimo a pescare Alli in posizione regolare per l’assist dello 0-2.

ALDERWEIRELD   6.5   Non corre grossi pericoli contro la sua ex-squadra, contribuisce in modo significativo al clean sheet+vittoria che mancavano da Palace Home.

VERTONGHEN   7   Chiude tutto ciò che c’è da chiudere, provvidenziali i suoi interventi nei primi 15 minuti di sofferenza. Nel secondo tempo non deve fare gli straordinari, ma la sua presenza si fa sentire. Continue reading