Il Pagellone di SPURS 2-0 Brighton & Hove Albion

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6  gli ospiti si rendono pericolosi in poche occasioni, ma il portiere transalpino è bravo a rimanere concentrato e rispondere presente quando è chiamato in causa.

AURIER   6.5  un suo traversone sbilenco ci mette la strada in discesa andandosi ad insaccare al sette. Non sarà un gol da cineteca, ma conta quanto gli altri ed arriva legittimamente alla fine di un primo tempo dominato dai nostri. A parte il gol, il nostro terzino ivoriano disputa una gara onesta, senza errori e senza giocate eccezionali.

DIER  6.5  serata molto tranquilla per il nostro jolly di centrocampo e difesa.

VERTONGHEN   6.5  ha vita facile contro il remissivo attacco ospite.

ROSE   6  siamo ancora lontani dagli standard della passata stagione. Rimedia anche un giustissimo giallo per una brutta entrata in ritardo su Schelotto.

WINKS   6.5  è tra i protagonisti del nostro pressoché ininterrotto palleggio a centrocampo. Raramente però riesce ad imbeccare i nostri attaccanti.

SISSOKO   6  è un onesto lavoratore, ma non può giocare in una squadra con le nostre ambizioni.

ERIKSEN   5.5  non è in vena e tutta la squadra ne risente. Si limita al compitino senza mai cercare la giocata per rompere gli equilibri.

LAMELA   6.5  alla prima da titolare dopo il lungo infortunio, dimostra che la sua qualità tecnica può essere un’arma in più.

SON   6.5  si sbatte per cercare di creare qualcosa di buono e si mangia anche parecchie ghiotte occasioni per andare a referto. Ma alla fine riesce a trovare la spizzata giusta e, con l’aiuto di una deviazione avversaria, riesce a trovare la gioia personale.

KANE   6  ci prova in tutti i modi, ma stasera la sfortuna sembra averlo preso di mira come di solito succede nel mese di agosto: un palo e diverse belle parate del portiere avversario (non mi ricordo chi gioca in porta nel Brighton e non ho voglia di documentarmi) lo lasciano a bocca asciutta.

DEMBELE   6  entra nella ripresa sostituendo Winks come regista basso del nostro centrocampo.

ALLI   SV

DAVIES   SV

 

GLI AVVERSARI   5  si rintanano nella loro metà campo e rinunciano a giocare, sperando di sfangarla sui nostri errori. Per fortuna la sorte, almeno stavolta, è dalla parte degli audaci e condanna i nostri avversari ad una meritata sconfitta.

Il Pagellone di West Ham 2-3 SPURS

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS   6.5  qualche bella uscita e un paio di parate sul Chicharito. Incolpevole sui gol.

AURIER   4  un caprone. Ci complica la giornata con una folle espulsione sul 3 a 1 nella metacampo avversaria. Alla fine riusciamo lo stesso a portare a casa i 3 punti, ma dovendo sudare fino al 96esimo una partita che al sessantesimo era già chiusa. Errore imperdonabile.

ALDERWEIRELD   6.5  è costretto diverse volte a coprire le sviste di Aurier e Sanchez, che ancora devono capire come si gioca in Inghilterra.

SANCHEZ   6  sufficiente ma non si è ancora ambientato del tutto.

VERTONGHEN   7  solido in difesa, si fa notare anche in fase offensiva con delle belle discese lungo la corsia sinistra.

DAVIES   6  gara onesta, senza lampi e senza lacune.

SISSOKO   6  in mezzo al campo è un pesce fuor d’acqua, ma quando svaria sulla corsia destra fa vedere qualche bella giocata.

DIER   6.5  tanta legna in mezzo al campo, in una partita in cui l’intensità è alle stelle.

ERIKSEN   7  la sua classe è di ispirazione per tutta la squadra. In occasione del primo gol di Kane è bravissimo a trovare Alli sulla destra e nella ripresa mette la sua firma personale sulla partita con un bel tiro piazzato.

ALLI   6  nella prima mezz’ora dorme, poi si sveglia e prima serve a Kane la palla dell’1 a 0 dopo un bell’inserimento, poi da un suo tiro respinto da Hart si genera anche il due a zero. Dopo questi due lampi torna in letargo, ma è fondamentale per il risultato.

KANE  8 (Man of the Match) due gol, due pali, tantissima qualità e quantità. E’ un vero e proprio trascinatore e quando è in forma le difese avversarie non lo possono contenere.

TRIPPIER   6  sostituisce lo scellerato Aurier sulla corsia di destra nella fase più complicata del match.

WINKS   6.5  anche lui entra quando dobbiamo contenere e dà un buon contributo cercando di tenere il pallone il più possibile lontano dalla nostra area.

LLORENTE   sv

 

GLI AVVERSARI   6  partono bene, tenendo bene il campo per una buona mezz’ora. Poi vengono stesi dai due gol di Kane e sembrano alzare bandiera bianca. La Premier però è imprevedibile e, soprattutto se hai in campo un cogl***e come Aurier, anche con un vantaggio di tre reti non puoi stare tranquillo.

Il Pagellone di SPURS 3-1 Borussia Dortmund

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS  6.5  tempestivo nelle uscite ed è un dettaglio non da poco quando giochi contro giocatori veloci come Aubameyang. Non può nulla sul capolavoro di Yarmolenko.

AURIER  6.5  Pochettino sceglie una partita delicata per far esordire il terzino ivoriano. L’ex PSG però dimostra di essere abituato a questo palcoscenico mostrando qualità e sostanza lungo la corsia destra. Il potenziale c’è, ora deve lavorare per inserirsi nei nostri meccanismi.

ALDERWEIRELD  6.5  chiusure chirurgiche e diagonali ben eseguite ci consentono di mantenere il vantaggio e resistere a quello che a tratti è sembrato un assedio (soprattutto nel primo tempo).

SANCHEZ  6  gara onesta, senza acuti ma soprattutto senza errori.

VERTONGHEN   7   se chiudiamo il primo tempo in vantaggio è gran parte merito suo e delle sue chiusure. Nel secondo tempo gli avversari man mano calano (soprattutto dopo il nostro terzo gol) e conseguentemente cala la pressione sulla difesa. L’espulsione nel finale non rovina la sua prestazione, soprattutto perchè la prossima partita non è a Madrid ma a Nicosia.

DAVIES   6.5  bene soprattutto in fase difensiva. Non si vede molto in attacco non per suoi demeriti ma per il tipo di partita che abbiamo disputato: stranamente pragmatici e poco fumosi.

DIER  6  si destreggia in mezzo ad un centrocampo di qualità come quello del Dortmund.

DEMBELE   6  questa volta non riesce ad avere il controllo del centrocampo per via della qualità degli avversari, ma tutto sommato se la cava.

ERIKSEN   7  fa sembrare naturale che il pallone rimanga incollato al piede dopo un lancio di cinquanta metri. La difesa ballerina del Dortmund è un invito a nozze per i suoi passaggi filtranti, con cui innesca ripetutamente Kane e Son.

SON   7.5  sblocca la partita con una bella incursione sulla sinistra ed il gentile contributo di Burki.

KANE  8  (Man of the Match)  l’uragano continua a soffiare e con un assist e due gol spazza via lo spettro di Wembley e dei tedeschi (spauracchi storici degli inglesi).

SISSOKO  sv

LLORENTE  sv

 

GLI AVVERSARI   6.5  vengono a fare la partita e ci riescono: il 64% di possesso palla contro di noi è un evento più unico che raro. Le partite però si vincono con i gol e con una buona difesa (cosa che abbiamo imparato sulla nostra pelle). Ovviamente il gol ingiustamente annullato a Aubameyang incide non poco sul risultato finale.