Il Pagellone di SPURS 3-0 Manchester United

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

Fonte: www.tottenhamhotspur.com

LLORIS 7 nel primo tempo lo United gioca bene, ma non arriva mai ad impensierire il nostro estremo difensore. Nel secondo tempo, prima dello show dei nostri ragazzi, è da segnalare una bella conclusione di Martial su cui Hugo è bravo a restare su fino all’ultimo.

WALKER 7 nella prima frazione il gioco si sviluppa perlopiù sulla destra ed il nostro terzino è bravo a non concedere spazi ai suoi avversari. 

ALDERWEIRELD 7.5 irreprensibile dietro su Martial e compagni, si dimostra abile anche nell’area avversaria spingendo in rete il pallone del 2 a 0.

VERTONGHEN 7 torna in campo dopo un lungo stop e si fa trovare pronto. Bentornato Jan.

ROSE 7 nel primo tempo fa da spettatore, nel secondo lo coinvolgono di più e i risultati arrivano. Serve a Lamela la palla del definitivo 3 a 0.

DIER 6.5 ci mette un po’ a prendere le misure agli avversari e non a caso soffriamo nella prima mezz’ora. Poi piano piano inizia a carburare.

DEMBELE 7 opaco nel primo tempo, in cui soffre il pressing dei red devils. Nella ripresa cambia marcia e tutta la squadra ne trae giovamento.

LAMELA 8 (Man of the Match) mette lo zampino in tutti e tre i nostri gol: resiste alla carica degli avversari e tiene il pallone anche dopo esser finito a terra in occasione del gol di Alli, calcia la punizione sulla testa di Toby per il 2 a 0 e mette la sua firma sul terzo. Decisivo.

ERIKSEN 7.5 è tra quelli che ci crede di più. Non banale l’assist a Dele Alli per il gol che apre le danze.

ALLI 6.5 fino a metà ripresa è il meno convincente dei nostri, ma riesce a riscattarsi mettendo il pallone nel sacco.

KANE 7 non segna, ma il suo lavoro sporco è fondamentale per arrivare alla vittoria.

CHADLI sv

SON sv

MASON sv

 

GLI AVVERSARI 6 arrivano tardi a White Hart Lane, costringendo l’arbitro a posticipare di mezz’ora il match. Questo inconveniente ci spiazza e nel primo tempo pressano bene e attaccano insistentemente. Nel secondo tempo i nodi vengono al pettine: noi cresciamo, loro calano e arrivano tre belle pere. Discutibile la scelta di Van Gaal di sostituire Rashford con Young.